Excite

Corteo Fiom a Roma, Maroni: 'Ci sono elevati rischi di infiltrazioni'

Si svolgerà domani il corteo della Fiom a Roma e nel corso della trasmissione 'Porta a Porta' il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha parlato di 'elevati rischi di infiltrazioni di gruppi violenti, anche stranieri'.

Il ministro ha spiegato che la maggior parte delle persone manifesterà pacificamente, ma ha anche aggiunto: 'C'è il rischio che gruppetti, staccandosi dal corteo, vadano a spaccare le vetrine: la Fiom sono sicuro che saprà controllare'. Nel corso della trasmissione Maroni ha anche parlato del clima non buono in Italia, con le minacce a sindacalisti e frange di violenti che considerano i riformisti 'collaborazionisti, traditori'.

Attraverso una nota il segretario generale della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, ha così risposto alle parole del ministro Maroni: 'E' sbagliato e pericoloso alimentare un clima mediatico che cerca di modificare il senso e le ragioni della manifestazione del 16 ottobre. Garantire la sicurezza e l'ordine pubblico nel Paese è un compito e una responsabilità istituzionale del ministero degli Interni. Ciò è ancor più vero se il ministro Maroni e i servizi parlano di possibili infiltrazioni di gruppi stranieri che, com'è noto, non sono metalmeccanici, né tantomeno sono stati invitati al corteo'.

Landini ha poi sottolineato: 'La manifestazione indetta dalla Fiom si svolgerà in modo pacifico, democratico e non violento per il Contratto nazionale, il lavoro, i diritti, le democrazia e la legalità e siamo certi che avrà una grande partecipazione'.

Attraverso i microfoni di CNRmedia Giorgio Cremaschi della Fiom ha replicato alle dichiarazioni del ministro dell'Interno dicendo: 'Non ci risulta alcun rischio di scontri alla manifestazione di sabato. Maroni sta provocando, a noi non risulta nulla, un ministro non fa una dichiarazione così poco seria, è una dichiarazione provocatoria che ci aiuterà a fare una manifestazione più pacifica. Ci sarà una vastissima partecipazione, sarà una grandissima manifestazione, purtroppo in Italia c'è chi sta cercando di creare una cortina di oscuramento attraverso minacce e dichiarazioni come questa. Se il ministro sa delle cose è suo dovere riferirle agli organizzatori, altrimenti taccia'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016