Excite

Criminalità organizzata, governi tecnici e larghe intese: la Lega accusa

Scioccanti parole pronunciate da Umberto Bossi che ha dichiarato che la mafia si è infiltrata anche al Nord tentando di modificare il tessuto sociale ed economico.

Secondo Bossi, 'si infiltrano da tutte le parti. La Brianza ha molte infiltrazioni, perchè c'è la possibilità di costruire...' anche se 'non nella Lega' perchè 'io li tengo fuori dalla porta'.

'La denuncia del Ministro Bossi sulla 'ndrangheta che si è presentata per aiutare a costituire una sede della Lega al sud è particolarmente grave: lo è ancora di più se il Ministro non ha presentato una denuncia precisa su chi ha tentato di infiltrarsi', hanno fatto sapere dal Pd sostenendo che è necessario che il leader della Lega faccia i nomi e si prenda le sue responsabilità.

Ma le parole di Umberto Bossi hanno coinvolto direttamente il Governo e la crisi in corso con il segretario della Lega Nord che ha definito 'i governi tecnici come l'anguria: verdi fuori e rossi dentro' dando forza alle parole del ministro dell'Interno Roberto Maroni che a Palermo aveva dichiarato: 'non siamo disponibili a giochi di palazzo, a ribaltoni, che tolgano al popolo sovrano il diritti di scegliere da chi vuole essere governato. Se la maggioranza viene meno non c'è altro rimedio che le elezioni, che si possono fare in qualunque momento dell'anno'.

Parole che risuonano come un allarme soprattutto perchè condivise anche da Angelino Alfano secondo cui 'qualsiasi ipotesi secondo cui chi ha vinto le elezioni fa l'opposizione e chi le ha perse fa il governo viola l'articolo uno della Costituzione, ovvero che la sovranità appartiene al popolo' e dunque 'alla ripresa dei lavori del Parlamento sottoporremo alla maggioranza alcuni punti programmatici, in base ai quali si verificherà se esiste o meno una maggioranza in grado di governare'.

Il momento della verità, dunque, solo a settembre.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016