Excite

Crisi di governo, Alessandra Mussolini e la proposta del voto via web per le future mamme

Nel Pd e nel Fli tre donne incinte domani non potranno essere in aula e dare così il loro voto. Per tale ragione qualche giorno fa la parlamentare del Pd Federica Mogherini, 37 anni e incinta, aveva proposto di far rinunciare a votare domani la fiducia anche tre donne Pdl, in modo tale da compensare le assenze tra l'opposizione.

Alcune immagini di Federica Mogherini

Ma contro tale proposta si è levata l'onorevole Alessandra Mussolini, secondo la quale si tratterebbe di una ulteriore rinuncia. La Mussolini ha così lanciato una proposta alternativa, ossia quella di far votare le donne in dolce attesa tramite web. 'Le donne - ha detto la Mussolini - quando conducono le loro battaglie non devono rinunciare ai propri diritti, anzi, ma devono ottenere tutte quello che spetta loro. Per questo non condivido questa proposta'. E ha aggiunto: 'Ma come, facciamo le teleconferenze mondiali in cui si decidono le sorti dell'umanità e non siamo in grado di far votare via web Federica Mogherini? Basta una telecamerina, un collegamento internet, e al momento della chiamata il presidente chiede alla parlamentare come vuole votare'.

Oltre a Federica Mogherini (Pd), che probabilmente non potrà votare la sfiducia in quanto il termine della sua gravidanza scade oggi, domani in aula non ci saranno Giulia Bongiorno e Giulia Cosenza, entrambe Fli. Una gravidanza a rischio impedisce loro di presentarsi in aula. Nei giorni scorsi la Mogherini aveva lanciato un appello a Barbara Saltamartini, responsabile femminile del Pdl: 'Chiedo che per ciascuna di noi donne incinte che non possiamo venire a votare la sfiducia ci sia una donna del Pdl che rinunci a partecipare al voto. Sarebbe un gesto di solidarietà e anche di fair-play che rinobiliterebbe l'immagine del Parlamento'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016