Excite

Crisi di governo, Giulio Tremonti e Umberto Bossi vorrebbero le elezioni anticipate

Un appuntamento conviviale potrebbe trasformarsi in un incontro politico non di scarsa importanza. Questa sera alla tradizionale cena alpina che riunisce il vertice della Lega Nord, e che viene organizzata all'Hotel Ferrovia di Calalzo di Cadore, insieme al ministro dell'Economia Giulio Tremonti e al leader del Carroccio Umberto Bossi, potrebbe sedersi anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, invitato dallo stesso Tremonti.

E i tre potrebbero fare il punto della situazione post crisi di governo. Sembra infatti che, se Berlusconi punta ad allargare la maggioranza, Tremonti e Bossi siano più orientati verso le elezioni anticipate. Il premier vuole 'durare', ma il ministro dell'Economia e il leader della Lega sottolineano il fatto che un conto è la 'parziale maggioranza numerica', un altro conto una 'vera maggioranza organica'. Secondo Tremonti e Bossi, infatti, con la situazione attuale non solo non è possibile fare le 'grandi riforme', ma nemmeno 'portare avanti l'ordinaria amministrazione'.

Ma a quanto pare il premier rimane fermo nella sua posizione. Oggi in un'intervista a Studio Aperto Berlusconi ha smentito le voci circolate in queste ultime ore circa la possibile 'frizione' con gli alleati della Lega e con il ministro Tremonti. 'I dissidi nella maggioranza con la Lega e Tremonti sono solo chiacchiere al vento, non c'é nulla di vero - ha detto il presidente del Consiglio - Sono sicuro che entro la fine di gennaio in Parlamento ci saranno condizioni per consentirci di portare a termine la legislatura e il programma. L'Italia non ha bisogno di elezioni anticipate ma di stabilità e continuità, la chiedono tutti i protagonisti più importanti della nostra società, dall'industria alla Chiesa Cattolica, vuol dire che questa è una richiesta davvero fondata'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016