Excite

Libia, continuano gli scontri tra ribelli e forze fedeli al rais

Continuano gli scontri in Libia. Gli insorti ora avrebbero ripreso la città di Brega, centro petrolifero situato nell'est del Paese. A renderlo noto la tv satellitare araba Al Jazeera.

Tutte le notizie sulla Libia

I video di Muammar Gheddafi e degli scontri in Libia

Solo fino a ieri sembrava che le forze fedeli al regime del leader libico Muammar Gheddafi continuassero ad avanzare verso Bengasi, sede del Consiglio nazionale degli insorti libici e che le cittadine controllate dai ribelli stessero cadendo una dopo l'altra nelle mani dell'esercito. La tv di Stato libica aveva annunciato che la città di Brega era stata 'ripulita delle bande armate'. E sembrava che decine di insorti si stessero ritirando dopo i bombardamenti da parte delle forze fedeli a Gheddafi. Poi è arrivata la notizia della riconquista della città di Brega, notizia pervenuta anche al presidente della Comunità araba in Italia (Comai), Foad Aodi, che l'ha appresa da fonti mediche in Libia.

A quanto pare però questa mattina la tv di stato libica ha mostrato le immagini della città di Brega riconquistata dalle brigate fedeli al Colonnelo Gheddafi. Ma, interpellato da Voice of America, Hadi Shalluf, esponente dell'opposizione e leader del Partito per la giustizia e la democrazia, ha fatto sapere che le forze libiche di opposizione continuerebbero a controllare la città portuale di Brega.

Notizie cpntrastanti si susseguono circa l'avanzata dei ribelli. Nel frattempo il presidente Dmitry Medvedev oggi ha fatto sapere che al leader libico Gheddafi e alla sua famiglia è stato vietato l'ingresso in Russia e di condurre operazioni finanziarie nel Paese.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016