Excite

Crozza a Dimartedì: "Corruzione? Per Poletti il problema sono i ragazzi in ciabattine"

  • Youtube

Stavolta nel mirino della copertina di Maurizio Crozza a Dimartedì, il programma de la7 condotto da Giovanni Floris, finisce Giuliano Poletti. Il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali ha proposto una riforma scolastica con riduzione delle vacanze estive e l'introduzione di un periodo di formazione professionale per gli alunni.

Ed ecco allora la pronta risposta del comico genovese, che dedica a Poletti un applauso ironico: "Bravo, bravo. Poletti ha capito qual è il problema. I ragazzi che passano troppo tempo al mare in ciabattine".

Crozza e la parodia di Matteo Renzi e L'Eredità

E va bene c'è il problema della corruzione, ha aggiunto ironico, ma Poletti ha centrato l'obiettivo: una volta che togli i ragazzi dalle spiagge il più è fatto. "Anche la Merkel ci ha dato addosso, 'ora basta con questo scandalo dei bambini italiani abbronzati'".

COME GUARDARSI I PELI DEL NASO DURANTE IL TERREMOTO - "Abbiamo un ministro appena dimesso, tutte le grandi opere ferme, il capo del ministero in carcere e ci resta, Roma in mano a mafia capitale, la camorra in Lombardia, la legge anticorruzione ferma da oltre due anni. E Poletti ci viene a parlare di vacanze estive. Che è come parlare di peli del naso durante il terremoto".

Crozza poi scandisce bene un messaggio per Poletti: il problema dell'Italia non sono le estati, ma gli arrestati. E ancora: "Per quale motivo io imprenditore dovrei far lavorare disoccupati, laureati, diplomati, quando a disposizione ho un esercito di ragazzini che quel lavoro me lo fanno gratis?".

Crozza è poi passato all'imitazione di Matteo Salvini. Per il comico genovese, il leader del Carroccio deve decidere se essere impresentabile come candidato premier o essere impresentabile come candidato sindaco al comune di Milano.

Crozza al posto di Salvini preferirebbe essere candidato al comune meneghino. E se lo immagina così, in corsa per la poltrona attualmente occupata da Pisapia. "Mangi l'ossobuco e parcheggi il Suv in doppia fila? Ok puoi restare a Milano. Ti chiami Aziz? Vai via".

Il parallelo: certo che per i milanesi, passare da Pisapia a Salvini, sarebbe un po' come andare a dormire con Belen Rodriguez e risvegliarsi acccanto ad Umberto Smaila.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017