Excite

Daniela Santanchè condannata a 4 giorni di reclusione per proteste contro il velo islamico

  • Getty Images

L'irriducibile "pitonessa" del centrodestra Daniela Santanchè dovrà scontare una pena pecuniaria pari a 1100 euro di ammenda per aver interferito su una cerimonia islamica quattro anni fa a Milano.

Daniela Santanchè "combatte" in tv per difendere Berlusconi

La pena reclusiva stabilita dai giudici, consistente in 4 giorni di carcere, è stata convertita in multa, mentre per la stessa vicenda è stato condannato un egiziano che aveva aggredito l'allora leader del Movimento per l'Italia. Obiettivo dell'iniziativa portata avanti il 20 settembre del 2009 nei pressi di una fabbrica nel milanese, dove si erano riuniti i fedeli di religione musulmana, era il burqa indossato dalle donne arabe in ossequio ai dettami dell'Islam ortodosso.

La vulcanica Daniela Santanchè si era fatta notare davanti all'edificio che ospitava i credenti islamici, con un grande striscione inneggiante ai diritti delle donne e centinaia di volantini contenenti accuse ai religiosi integralisti. Nella baruffa successiva al duro confronto tra gli organizzatori del sit-in e gli aderenti alla celebrazione della fine del Ramadan, la stessa parlamentare di area conservatrice era rimasta contusa, per via degli strattoni ricevuti da alcuni interlocutori particolarmente adirati per l'inattesa interruzione del rito coranico.

Alla notizia della condanna stabilita dal tribunale di Milano, Daniela Santanchè ha espresso forti perplessità per i criteri usati dalla magistratura nella decisione. "Sono stata trattata come i black bloc, i No Tav e i ragazzi dei centri sociali", ha attaccato la "pasionaria" della nuova Forza Italia, che ha poi voluto sentenziare ironicamente, con la consueta verve polemica: "è proprio vero, la legge è uguale per tutti".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017