Excite

Daniela Santanchè rischia il carcere: chiesto un mese di arresto per le proteste anti-burqa

  • Getty Images

di Claudia Gagliardi

Per la pitonessa del Pdl il processo per le proteste anti-burqa del 2009 si mette male: il pubblico ministero ha chiesto una condanna ad un mese di arresto e una multa di 100 euro per Daniela Santanchè, che a Milano è sotto processo per aver organizzato una manifestazione contro l'uso del burqa senza aver ottenuto l'autorizzazione alla Questura.

Daniela Santanchè vs Mattia Mor a Piazzapulita: "Si sciacqui la bocca quando parla di Berlusconi"

Daniela Santanchè è imputata nel processo per le vicende del 2009 insieme all'egiziano Ahmed El Badry, accusato di averla ferita allo sterno provocandole lesioni con una prognosi di 20 giorni: per l'uomo il pubblico ministero ha chiesto la condanna a pagare una multa da 2000 euro. La sentenza è attesa a Milano il prossimo 2 dicembre.

La Gabbia, Santanchè su Travaglio: "Non so se ama le donne". Il giornalista: "Lei non potrà verificarlo"

I fatti imputati a Daniela Santanchè risalgono al settembre di quattro anni fa: la deputata dell'ormai ex Pdl, oggi tornato a Forza Italia, aveva preso parte alla manifestazione contro il burqa davanti al Teatro Ciak a Milano, nel luogo in cui si stava celebrando la fine del Ramadan per la comunità islamica della città. La pitonessa di Forza Italia, la più agguerrita tra i falchi, combatteva allora una battaglia per vedere rispettata la legge 152 del 1975 che vieta di nascondere il volto ed impedire in virtù di quella norma l'utilizzo del niqab, il velo integrale per le donne musulmane.

La vicenda è finita in tribunale in seguito ad uno scontro durante la manifestazione: Daniela Santanchè sostiene di essere stata colpita ed insultata da un esponente della comunità islamica, mentre altri presenti accusano la deputata di aver aggredito alcune donne strappando loro il velo e lanciandosi a terra. Nello scontro la Santanchè era stata medicata al Fatebenefratelli di Milano, riportando contusioni al torace. Tra poche settimane il giudice si esprimerà sulla richiesta di pena formulata dal rappresentante della pubblica accusa.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017