Excite

Daniele Capezzone aggredito, pugno in volto da uno sconosciuto

L'aggressione ieri sera poco dopo le 18, vicino alla sede del Pdl di via dell'Umiltà a Roma. Attimi di paura per Daniele Capezzone, raggiunto da un pugno sul volto da uno sconosciuto.

A soccorrere il portavoce del Pdl ci ha pensato Gregorio Fontana, deputato del Popolo della libertà, che aveva assistito alla scena insieme al coordinatore nazionale del partito, Denis Verdini. Una corsa all'ospedale Santo Spirito, i controlli necessari, e un'ora dopo il rientro a casa.

Scosso, spaventato. Capezzone regala solo poche parole via telefono. È semmai Fontana a ricostruire il raid. 'Ero appena uscito dal partito e ho visto un gran trambusto in strada. C'era la polizia e diverse persone, che si erano fermate per curiosare. Quando ho visto Capezzone, mi sono avvicinato e mi ha detto che era stato picchiato'.

Solidarietà è giunta dal gruppo parlamentare Pdl alla Camera. 'Rileviamo – ha affermato il capogruppo Fabrizio Cicchitto – che l'atmosfera peggiora sempre di più a causa dell'esistenza di uno squadrismo di sinistra che accentua col passare del tempo la sua arroganza e la sua aggressività. Il noto network dell'odio sta producendo effetti nefasti sempre più visibili'.

Parole anche dal ministro Brunetta: 'Da tempo metteva in guardia il paese da un clima politico avvelenato, che tanti seminatori di odio non esitano ad alimentare con un linguaggio violento. Purtroppo (per lui e per tutti noi) anche questa volta ha avuto ragione'. Dello stesso tenore Sandro Bondi: 'Che cosa deve ancora accadere affinché cessi il clima di odio contro di noi alimentato da una parte della sinistra e dell'informazione ideologizzata?'.

Accuse anche da Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello, presidente e vicepresidente vicario del gruppo del Pdl al Senato: 'Un bruttissimo episodio, purtroppo frutto di un clima politico dominato da insulti e durissimi attacchi verbali. Occorre, prima che sia troppo tardi, un maggior senso di responsabilità per fermare i predicatori d'odio e riportare la politica a una normale dialettica'.

Solidarietà è arrivata poi anche dall'opposizione. A parlare di atto grave, il segretario del Partito democratico Pieluigi Bersani. Per Dario Franceschini si è trattata di una ignobile aggressione da condannare con fermezza, mentre per il leader dell'Udc Pierferdinando Casini 'il paese è messo veramente male. C'è da essere preoccupati'. Infine Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà, che ha fatto un augurio di pronta guarigione 'con la certezza che le forze dell'ordine faranno luce su questo gesto odioso di cui è stato vittima il portavoce del Pdl'.

(foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016