Excite

DDL intercettazioni, oggi la manifestazione per la libertà di stampa

L'ultimo attacco ai giornalisti e alla stampa è arrivato in questi giorni dal Premier Silvio Berlusconi che ha dichiarato pubblicamente: 'I giornali raccontano solo frottole, disinformano totalmente e danno una versione capovolta della realtà: l'informazione che disinforma è una ferita nella nostra vita sociale'.

Segui la diretta WEB di Libera Rete

E aveva invitato i lettori a scioperare a non comprare più i giornali, ma sarà il contrario sarà la stampa a manifestare contro il ddl intercettazioni, che limita la libertà d'espressione, che sanzione gli editori e i giornalisti in caso in cui riportino frasi dei verbali della magistratura su comunicazioni avvenute via telefono e non solo. Una legge che metterà un bavaglio e disinformerà i cittadini.

La giornata del silenzio è prevista per il 9 luglio mentre oggi alle ore 17 in Piazza Navona a Roma e in altre città, come Milano, Padova, Torino, Trieste, Padova, Latina, Parma, ma anche Londra e Parigi, la Federazione nazionale della stampa e comuni cittadini manifesteranno contro tale decreto e per la libertà d'informazione, contro 'un atto di forza del governo, un segnale indicativo di una volontà negativa verso le ipotesi di riflessione più profonda per migliorare la legge'.

Per dire 'No' alla legge bavaglio collaboreranno con la Fnsi, il Popolo viola, Cgil, Arci, Articolo 21, Libertà e giustizia, Agende Rosse e Libertà è partecipazione. In Piazza Navona interverranno Franco Siddi, segretario Fnsi, per spiegare come aggirare eventualmente la futura legge, gestirà il palco e gli ospiti l'epurata giornalista del Tg1 Tiziana Ferrario, mentre l'attrice Ottavia Piccolo leggerà alcuni brani dedicati a due donne simbolo della libertà di stampa come Ilaria Alpi e Anna Politkovskaja. Il regista Ettore Scola fa sapere: 'Spero che la piazza sia piena'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016