Excite

De Magistris resta in carica, accolto il ricorso del sindaco di Napoli contro la legge Severino

  • Getty Images

Buone notizie per Luigi De Magistris perchè il Tribunale di Napoli ha accolto il suo ricorso contro la sospensione della sua carica sulla base della legge Severino. Il sindaco di Napoli resterà quindi in carica, l'annuncio è arrivato direttamente da Ettore Ferrara, presidente del Tribunale del capoluogo campano.

Il commento di De Magistris è arrivato subito e ovviamente i toni sono quelli di un'esultanza politica: "Si riconosce che chi è stato eletto, e nel mio caso quando la legge Severino non c'era, deve poter esercitare il diritto-dovere di svolgere le funzioni e, se ciò non avviene, si causa un danno e si lede un diritto del candidato e degli elettori. Ora la Consulta stabilirà i corretti confini costituzionali della norma".

De Magistris, Why Not e le mancate dimissioni da sindaco

Il sindaco ha sottolineato che "il diritto mi dà ragione" augurandosi di avere giustizia su tutti i fronti nei prossimi mesi. Angelino Alfano dopo la sentenza attacca la legge Severino: "I giudici hanno deciso così e secondo me è l'ennesima prova che la legge Severino non funziona. Non dico che non funzioni nel suo insieme perché stiamo contrastando più efficacemente la corruzione, ma per quanto riguarda i regimi di sospensione non funziona" ha sottolineato il ministro dell'Interno.

Tutto era iniziato ad ottobre 2014 quando l'allora prefetto di Napoli applicando la Severino aveva emanato il provvedimento di sospensione. Il politico si era immediatamente rivolto al Tar della Campania per opporsi al provvedimento e dopo pochi giorni, precisamente il 30 ottobre, ottenne la sospensione del provvedimento.

La questione sembrava chiusa ma il ministro dell'Interno, il prefetto e due associazioni presentarono i ricorsi al Consiglio di Stato che però diede nuovamente ragione a De Magitris ma il "Movimento in difesa del cittadino" si rivolse alla Corte di Cassasione che il 26 maggio si espresse a favore di quest'ultimi portando quindi alla riapertura del caso fino alla pronuncia di oggi del Tribunale di Napoli.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017