Excite

De Mita: "Insultato e vittima dell'età, lascio il Pd"

Ciriaco De Mita si sente vittima delle regole del Pd che mettono i paletti al numero di mandati parlamentari, e decide di lasciare il partito di Veltroni. Lo ha annunciato oggi con visibile irritazione.

"N ell'applicazione dello statuto sono vittima dell'età. Mi ribello e vi lascio. I criteri di selezione della classe dirigente fanno riferimento all'età e non all'intelligenza: per me sono un insulto e per questo lascio il partito - ha detto De Mita, 80 anni - la mia partecipazione alla costruzione del Pd è sempre stata segnata dalla preoccupazione e dal dubbio. Ma qui anzichè metter mano a un soggetto democratico si sta edificando qualcosa basato più sul desiderio che non ancorato alla realtà".

> Le foto della festa per gli 80 anni di De Mita, compiuti il 2 febbraio

Dall'ex premier arriva anche un'accusa al modello del Partito Democratico, con la critica di "trasferire il modello americano alla nostra realtà".

De Mita lascia il Partito ma non la politica, e lo spiega così: "Un poeta spagnolo disse 'quando morirò seppellitemi con la mia chitarrà'. Io quando morirò terrò il mio ultimo discorso politico".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016