Excite

Decadenza Berlusconi Senato: la Giunta vota mercoledì sulla relazione Augello

  • Getty Images

Alla fine si è trovata una mediazione tra le parti: dopo le tensioni delle ultime ventiquattr'ore, con i tentativi del Pdl di diluire i tempi e quelli del Movimento 5 Stelle di accorciarli, la Giunta delle Elezioni del Senato è tornata a riunirsi per esaminare la decadenza di Berlusconi ed ha stabilito che la relazione Augello sarà votata mercoledì.

Maurizio Crozza torna a Ballarò: "Berlusconi condannato? Allora anche i suoi elettori per favoreggiamento"

Il calendario delle sedute è stato stabilito con decisione unanime dei componenti dell'organismo del Senato, chiamati a decidere sull'applicazione della legge Severino al caso di Silvio Berlusconi dopo la condanna nel processo Mediaset. Su proposta del presidente Dario Stefàno, dopo gli interventi dei sei senatori iscritti a parlare, si è trovato un accordo trasversale tra le diverse posizioni. Il Pdl aveva chiesto di fissare il voto giovedì 19 settembre, mentre il Pd lunedì 16, sollecitato dal pressing del Movimento 5 Stelle. L'intesa si è trovata sul rinvio a mercoledì 18 settembre a partire dalle 20 e dunque in seduta notturna.

Marco Travaglio sbotta a Otto e mezzo contro la Casellati sulla decadenza di Berlusconi: "Non posso ascoltare queste puttanate"

Dopo le tensioni degli ultimi giorni con minacce di apertura di una crisi di governo, tra un intervento diplomatico di Napolitano ed un'invocazione alla stabilità del premier Letta, si è tracciata dunque la strada che porterà al voto sulla relazione presentata dal senatore Augello, in quota Pdl, e sulla proposta contenuta nel suo intervento, ovvero la convalida dell'elezione di Berlusconi con il ricorso alla Consulta per stabilire l'applicabilità della legge Severino e l'attesa di un responso della Corte di giustizia europea del Lussemburgo cui Berlusconi ha presentato ricorso. In sostanza, si voterà a favore o contro la relazione Augello e le pregiudiziali di costituzionalità da questa sollevate. In caso di bocciatura, sarà scelto un nuovo relatore tra coloro che hannno espresso voto contrario e sarà aperta una nuova istruttoria sul caso: considerata la composizione della Giunta, è questo l'esito più probabile.

La discussione generale sulla relazione riprenderà con la seduta di lunedì pomeriggio alle ore 15 e continuerà martedì mattina, dalle 9 alle 14, per ascoltare i 19 senatori che si sono iscritti a parlare: ognuno avrà a disposizione 20 minuti, più 60 minuti aggiuntivi per ciascun gruppo. Le dichiarazioni di voto e la votazione sono previste mercoledì a partire dalle 20. Un calendario che va bene a tutti e che trova il plauso del presidente del Senato Pietro Grasso: "Io penso che si vada verso quello che tutti auspicavamo - ha dichiarato a margine di un incontro a Barletta - che ci sia una condivisione di tempi e di regole per portare avanti quello che è nelle cose".

Anche dal Pdl arrivano segnali di distensione: "Penso che possiamo anche starci - ha commentato la senatrice Pdl Elisabetta Casellati, membro della giunta e protagonista lo scorso lunedì a Otto e mezzo di uno scontro durissimo con il giornalista Marco Travaglio proprio sulla questione della decadenza di Berlusconi - Adesso proviamo a programmare la discussione generale, ogni commissario ha a disposizione 20 minuti, e vediamo se ci stiamo con i tempi". Il primo a parlare tra i democratici è l'ex magistrato Felice Casson, da sempre il più deciso ad accorciare la tabella di marcia verso il voto ed evitare la melina del Pdl: "Mercoledì è un compromesso accettabile. Io il pressing non sono abituato a riceverlo. Se c’è lo evito". E in merito all'applicabilità della Severino al caso in questione, Casson non ha dubbi sulle pregiudiziali di costituzionalità presentate in Giunta: "La decadenza non è né una sanzione penale né amministrativa, pertanto non si pone il problema della retroattività e la legge Severino è assolutamente in linea con la Costituzione e il diritto europeo".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017