Excite

Di Maio leader del M5S, Grillo: "Candidato premier? Decide la rete". Polemica coi giornalisti

  • Twitter @la_stampa

Saranno gli iscritti alla piattaforma del Movimento, attraverso l’ormai ben collaudato strumento delle votazioni online, ad avere l’ultima parola sulla leadership dell’organizzazione politica fondata da Grillo e Casaleggio: lo ha assicurato, dopo una giornata di indiscrezioni di stampa a getto continuo in merito alla (presunta) investitura “dall’alto” di Luigi Di Maio come candidato premier dei 5 Stelle per le prossime elezioni nazionali.

i Casamonica nel salotto di Vespa, da M5S e Pd proteste contro Porta a Porta

Il caso, aperto ieri da alcuni giornalisti complice la battuta di Beppe Grillo sul nuovo leader del M5S ironicamente apostrofato maledetto dal comico genovese in quanto capo “in pectore” dei pentastellati e personaggio di alto profilo istituzionale dalla crescente popolarità, sembra al momento chiuso nonostante i “rumors” rimbalzati fino a qualche ora fa sui principali quotidiani e siti web d’informazione.

“Deciderà la rete, come sempre” ha assicurato non senza polemizzare con la stampa Beppe Grillo, atteso dai cronisti all’uscita dall’hotel Forum di Roma il giorno dopo l’esplosione del caso “leadership dei 5 Stelle, per poi chiedere agli inviati dei vari giornali di “provare a fare un’informazione più obiettiva” o in alternativa a “inventarsi qualcos’altro” anziché costruire tesi sul futuro del MoVimento.

(Grillo scherza con Di Maio chiamando il vicepresidente della Camera "leader" del M5S)

In fermento per il grande raduno nazionale di attivisti e simpatizzanti in programma dal 17 al 18 settembre 2015 a Imola, la base “pentastellata” aveva discusso appassionatamente online e via social sull’ipotesi di Luigi Di Maio candidato premier, dividendosi tra favorevoli (la maggioranza) e scettici o contrari, per poi cedere il passo alle prese di posizione ufficiali dei componenti del “direttorio”, tra tutti il campano Roberto Fico, pronti a chiarire il significato della “battuta” di Grillo.

La sensibile crescita dei consensi nei sondaggi e l’auspicio di un ricorso anticipato alle urne, magari già nel 2016, per crisi interna della maggioranza di governo hanno comunque aperto un dibattito che probabilmente, Di Maio o non Di Maio, terrà impegnati base e vertici del M5S nei prossimi mesi.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017