Excite

DiMartedì, Maurizio Crozza: 'Renzi è pronto alla guerra, quella contro Raitre'

  • Youtube

Ancora una esilarante copertina di Maurizio Crozza a DiMartedì, il programma de La7 condotto da Giovanni Floris. Scoppiettante il comico genovese, che prende di mira, in particolare, Matteo Renzi.

Crozza-Renzi fa il verso alla dichiarazione di guerra di Mussolini e, impettito, spiega di essere pronto a bombardare Raitre perché l'ora delle decisioni irrevocabili è giunta. 'Ah no, l'Isis, non Raitre. Sempre di terrorismo si tratta'.

Maurizio Crozza contro Marino per il viaggio a Philadelphia

NUOVO VENTENNIO - Crozza, a metà tra Renzi e Bugs Bunny, fa il punto della situazione e, tirando le somme, spiega che manca poco al nuovo ventennio.

L'opposizione è asfaltata, i gufi sono finiti al confino, il Parlamento è quasi abolito, 'a questo punto manca solo una bella guerra, è un passaggio quasi obbligato'. Poi il clamoroso annuncio 'Mi mancano pochi tweet e poche condivisioni per trasformare l'Italia in una Repubblica Twittatoriale.

Ma l'Italia è davvero pronta alla guerra? 'Ce lo ha chiesto la Nato e allora si va. Strano, perché quando chiede qualcosa un pensio-nato lo mandano tutti a cagare'.

Smessi i panni del Premier, Crozza ha sostenuto che l'Italia non è fatta per la guerra. La strategia tricolore, insomma, è sempre stata quella di pagare, più che combattere. 'Quando si è trattato di bonificare una zona, l'Italia ha tirato fuori i bonifici, prendendo l'ordine alla lettera'.

Poi, nuovo dardo nei confronti di Renzi: 'Ha rottamato Bersani per rianimare Verdini. E' come divorziare da Scarlett Johansson per fidanzarsi con Gollum'. E gran finale su Marino: 'Ha dichiarato che sarà Sindaco di Roma fino al 2023. Perfetto, gli mancavano solo i viaggi nel tempo'.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017