Excite

Dimissioni Bossi, parla il Senatur: "La cazzata? I figli in politica"

  • Infophoto

"Quando ho preso la parola in consiglio federale, mi è venuto da piangere... poi dopo ho smesso perché si sono messi a piangere un po' tutti": queste le prime parole di Umberto Bossi dopo le dimissioni da segretario della Lega Nord.

Una giornata, quella di ieri, che ha visto la clamorosa uscita di scena del Senatur dalla sua creazione: 23 anni dopo la nascita della Lega il suo leader non ha potuto che far altro che dimettersi nel pieno dello scandalo che coinvolge direttamente la sua famiglia.

Rileggi la cronaca completa della giornata delle dimissioni di Bossi

La Padania di oggi titola "Bossi, Lega per sempre", in linea con la base leghista che in stragrande maggioranza crede nella sua estraneità: tanti fedeli elettori, quelli che hanno chiamato nella serata di ieri a Radio Padania, hanno accolto con tristezza e addirittura lacrime la fuoriuscita del Senatur.

Bossi ha parlato a diversi giornalisti nella serata di ieri, rilasciando alcune dichiarazioni. La più eclatante però è quella raccontata dal Corriere, che cita le parole fatte da Umberto ad un amico: "Mi avete preso per il culo. Ma la cazzata piu grande l'ho fatta io, tutta da solo: non avrei dovuto far entrare i ragazzi in politica".

Bossi story

Il Senatur non si sente sconfitto, solo colpito dalle accuse di cui anche lui non riesce a capacitarsi: "Sto ancora cercando di capire - dice a Repubblica - e quando capirò potrò difendere la Lega da queste accuse che mi sembrano assurde, senza senso".

Altro personaggio chiave della faccenda è la moglie di Bossi, Manuela Marrone: "Ci sono storie secondo cui lei avrebbe in mano la cassa della Lega, insieme con Rosi Mauro. Mia moglie, capisce? Chi la conosce sa che fa l'insegnante, e nient'altro. Di che cassa stiamo cianciando? E chi mette in giro queste panzane?", si chiede Bossi.

Le foto di Renzo Bossi, il trota e di Riccardo Bossi.

Dunque ecco l'attacco di Bossi: "Ci sono le elezioni e proprio adesso tirano fuori questo scandalo, e chiamano in causa proprio i miei figli. Non vi sembra strano, non vi chiedete perché? Per colpire me, attraverso la mia famiglia. Bisogna colpire Bossi, per far fuori la Lega".

Cosa farà il nuovo Bossi? "Mi sono dimesso per il bene della Lega, per lasciarla più libera di difendersi. Mi sono dimesso, ma combatto. Da semplice leghista. Umberto Bossi, militante della Lega. Questo è per sempre".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016