Excite

Dimissioni per il portavoce della Gelmini. Per lui comunque un incarico importante

  • LaPresse

Non sarà più portavoce del ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini, ma Massimo Zennaro conserverà l'altro incarico che aveva al Ministero dell'Istruzione, ovvero quello di responsabile della direzione per lo studente, che è una delle più importanti. Dopo la gaffe del tunnel fra il Cern e il Gran Sasso (leggi la notizia), Massimo Zennaro si è dimesso. Per lui, però, nessuna 'caduta libera'. Oltra a coservare l'incarico di responsabile della direzione per lo studente, infatti, pare che Zennaro da pochi giorni abbia accettato di fare da 'superconsulente' per Barbara Berlusconi, la primogenita del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e di Veronica Lario.

Barbara Berlusconi, 26 anni, laureata in Filosofia, avrebbe chiesto a Zennaro di seguirla per lanciare la sua immagine dal punto di vista culturale. Al momento Barbara Berlusconi è impegnata nel cda del Milan, ma il suo desiderio più grande sembra essere quello di costruirsi un profilo culturale forte. Così la primogenita del premier avrebbe pensato di contattare Zennaro per avere una sua consulenza.

E questo incarico si rivela quanto mai importante per Zennaro. Le parole del ministro Gelmini che una settimana fa hanno fatto il giro della Rete, quel sottolineare il contributo italiano alla costruzione di un tunnel che non esiste, hanno duramente colpito Zennaro, padovano, 38 anni, al seguito della Gelmini dal 2005. Non è Zennaro l'autore del comunicato in questione, ma in qualità di portavoce spetta a lui pagare l'omesso controllo e quanto accaduto nelle ore successive. Un danno d'immagine enorme, destinato a rimanere indelebile. Tanto che in molti chiedono che Zennaro lasci tutti gli incarichi, non solo quello di portavoce. Cosa che al momento sembra lontana dall'accadere.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016