Excite

Domenico Scilipoti, ecco il libro 'Scilipoti Re dei Peones'

  • Foto:
  • ©LaPresse

Per l'onorevole Domenico Scilipoti, segretario del Movimento di Responsabilità nazionale, è ora il momento di un libro. L'ex deputato dell'Italia dei Valori si racconta nel volume scritto da Giuseppina Cerbino, 'Scilipoti Re dei Peones. Perché Berlusconi', con la prefazione del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Domenico Scilipoti, i video

Nel libro, pubblicato da Falzea Editore, Scilipoti si è descritto come un peòn, un lavoratore infaticabile e pragmatico che ha deciso di schierarsi contro la vergognosa pratica del ribaltone per evitare un sovvertimento della volontà popolare. Una scelta sofferta ma necessaria per dare al Paese un governo stabile evitando le elezioni anticipate.

Scilipoti ha raccontato che i problemi con l'Idv erano iniziati nel 2008 e che la scelta di lasciare il partito di Antonio Di Pietro è stata fatta per contribuire al salvataggio dell'esecutivo. L'onorevole ha spiegato di aver scartato l'ipotesi di un governo tecnico perché non c'erano alleati affidabili. Scilipoti ha poi sottolineato la grande ammirazione nutrita nei confronti del premier sistenendo che vorrebbe essere lui, ma più in piccolo.

E la prefazione del libro è firmata proprio dal presidente del Consiglio. Berlusconi ha definito il testo un 'sasso gettato nello stagno dell'ipocrisia politica, oggi alimentata da quell'egemonia culturale della Sinistra, che non cambia mai i suoi metodi e si culla nell'illusione di una sua pretesa superiorità etica'. Il premier ha scritto che le pagine di 'Scilipoti re dei Peones' rappresentano una sacrosanta ribellione ai 'soviet' politici e mediatici che, in nome di una strabica 'fatwa' morale rendono oggetto di incivile satira chi ha l'unica colpa di essersi affrancato dal mondo della Sinistra.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016