Excite

Don Inzoli, prete accusato di pedofilia, al convegno sulla famiglia tradizionale a Milano: è polemica

Anche Don Inzoli era presente al convegno per la tutela della "famiglia tradizionale" organizzato a Milano dalla Regione Lombardia, e con tanto di logo di adesione di Expo 2015, insieme all'associazione "Obiettivo Chaire", nota per avere principi a dir poco discutibili come quello di individuare “le cause (spirituali, psicologiche, culturali, storiche) che contribuiscono alla diffusione di atteggiamenti contrari alla legge naturale, riconoscibile dalla ragione rettamente formata”. Per farla breve: come provare a "curare" dall'omosessualità.

Gay contro natura? Al convegno di Obiettivo Chaire anche Maroni, sul manifesto logo dell’Expo e della Regione Lombardia

In un contesto già macchiato, quindi, da sospetti di poco nobili pregiudizi, ha fatto ancora più discutere oggi la diffusione delle foto che mostrano come, tra gli ospiti del forum velatamente omofobo, vi fosse appunto Don Mauro Inzoli, prete di Comunione e Liberazione, già presidente del Banco Alimentare, soprannominato "don Mercedes" per una certa passione per la bella vita, ma soprattutto accusato di pedofilia e per questo obbligato dallo stesso Papa Francesco, nel luglio scorso, "a una vita di preghiera e di umile riservatezza", con tanto di veto a "celebrare e concelebrare in pubblico l’Eucaristia e gli altri sacramenti", a "predicare", a "svolgere accompagnamento spirituale nei confronti dei minori", ad "assumere ruoli di responsabilità e operare in enti a scopo educativo" e a entrare o "dimorare nella diocesi di Crema". E sono stati proprio il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, e un senatore di Sel, Franco Bordo, a denunciare la presenza indesiderata riprendendo sui social alcune immagini del convegno di sabato 17 gennaio.

Gianluca Buonanno (Lega) attacca Sel: "Lobby di sodomiti". Vendola: "Misura è colma"

Il proliferare di articoli polemici sul Don Inzoli e la sua presenza al forum, insieme, tra gli altri, al governatore lombardo Roberto Maroni e all'ex governatore Roberto Formigoni, hanno fatto partire subito alcuni tentativi di smentita, poi velocemente rientrati: quello seduto all'incontro su come "difendere la famiglia per difendere la comunità", era proprio Don Inzoli, indagato per abusi sui minori.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017