Excite

Election day anche in Sicilia

Lo ha deciso ieri pomeriggio a Palazzo d'Orleans la giunta siciliana, Regione a Statuto Regionale, presieduta da Nicola Leanza: sarà Election day anche in Sicilia con accorpamento fra elezioni politiche e regionali il 13 e 14 aprile, per eleggere il nuovo Governatore della Sicilia. Si voterà per il rinnovo di otto Province: Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani. Tra i Comuni al voto anche Messina (commissariata) e Catania, dove il sindaco Umberto Scapagnini si è dimesso in vista delle politiche.

La coincidenza di voto complica la situazione e i rapporti tra Pdl e l'Udc e fa diventare Raffaele Lombardo, che si candida alla presidenza della Regione Sicilia, leader del Movimento per le autonomie, decisivo non solo a livello locale ma anche nazionale.

Infatti per il rinnovo delle cariche regionali Lombardo resterà alleato dell'Udc di Cuffaro e del Pdl di Fini e Berlusconi. Per le elezioni politiche, invece, Lombardo si staccherà dal partito di Casini per allearsi con Berlusconi diventando: la Lega del Sud.

"Il Pdl - ha annunciato Lombardo - mi ha rivolto l'invito a candidarmi anche a nome loro, non solo del Mpa. Invito che ho gradito ma al quale non ho risposto perchè c'è ancora un problema di alleanze e di programma. Io lavoro - ha aggiunto - perchè si arrivi a una candidatura unica e forse io posso essere colui che è capace di fare la sintesi".

Tutta l'Unione, invece, sosterrà la candidatura di Anna Finocchiaro alla presidenza della regione Sicilia. Dopo il colloquio con Rita Borsellino, che ha dato la sua disponibilità a sostenere la Finocchiaro ma con un ruolo ancora da individuare, la Finocchiaro ha infatti usato il termine "tandem", la candidatura del centrosinistra nell'isola è ormai ufficiale anche se l'investitura vera e propria avverrà nei prossimi giorni.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016