Excite

Elezioni 2006, delitto quasi perfetto?

Uscirà il prossimo 24 novembre "Uccidete la democrazia", un film documentario girato dal direttore di Diario Enrico Deaglio assieme a Beppe Cremagnani.
Il tema del film è: cosa accadde realmente nelle elezioni politiche dell'11 aprile scorso?
Alla faccia dei 5 punti percentuali di vantaggio alla vigilia del voto e alla faccia dei primi exit-poll, il centrosinistra alla fine vinse ma per un pugno di voti, soffrendo fino alle tre del mattino.

Da una vittoria netta del centrosinistra, annunciata, ribadita, e riconfermata, ogni giorno della campagna elettorale da tutti i sondaggisti, alla vittoria per una manciata di schede, che ha cambiato il destino del governo di Prodi, e soprattutto della stabilità politica nel nostro Paese.
Come mai questo cambio repentino? Come mai in quel pomeriggio del 10 aprile, ogni ora che passava, il centro sinistra scendeva di 0,5 e il centro destra saliva di 0,5. Un andamento molto bizzarro, per usare un eufemismo. L’impossibile che diventa realtà.

Il dvd prende spunto dalle rivelazioni di tre giornalisti, nascosti dietro lo pseudonimo di "Agente italiano" che hanno scritto un libro per sostenere che al Viminale quella notte si consumò il delitto quasi perfetto.
Quale? Lo spostamento di voti delle schede bianche in direzione di Forza Italia.

Le schede bianche delle ultime politiche sono state 400 mila. Un dato molto basso, di solito, in tutte le consultazioni elettorali sono molte di più. Nel 2001, ad esempio, erano 1.600.000. Quattro volte di più.
A questo dato fortemente anomalo, se ne accosta un altro ancora piu' emblematico: i dati delle schede bianche non sono mai omogenei se li si considera regione per regione. Secondo i dati del Viminale, invece, la percentuale delle 400.000 bianche, in tutte le regioni italiane, per la prima volta nella storia, è costante, tra l'1 e il 2 per cento in tutte le città e in tutte le regioni.
"Una divisione così omogenea da risultare impossibile, meno probabile di una vincita al superenalotto", afferma Deaglio.

Nel dvd vengono riportati dati, statistiche, documenti e interviste a tecnici, politici, giornalisti, esperti di informatica. Niente è lasciato al caso.
Di quella notte vengono analizzati anche gli stati d'animo dei protagonisti, da un tesissimo Fassino ad un Pisanu atterrito che in pieno spoglio decise di abbandonare il Viminale per recarsi a Palazzo Grazioli, convocato da un Berlusconi furibondo deciso ad invalidare le elezioni.

Deaglio analizza anche i motivi per i quali la partita si giocò sulle schede bianche. Quando le prefetture passano, elettronicamente, i voti al Viminale, infatti, le schede bianche diventano un dato di nessun interesse, perché non entrano nel conteggio della suddivisione dei seggi. A quel punto basta inventare un piccolo software capace di deviare i dati delle schede bianche a un raggruppamento politico, in modo automatico, e il gioco è fatto.
A spiegare la fattibilità del giochetto è Clint Curtis, esperto informatico americano che mostra al direttore di Diario come realizzarlo in una mezz'ora scarsa.

La domanda che si pone Deaglio è: se il programma di funzionava così bene, perchè non ha funzionato anche per i 25 mila voti che hanno fatto la differenza? E soprattutto, perchè il centrosinistra non ha denunciato il broglio? Le risposte restano un mistero che forse Deaglio ci svelerà il prossimo 24 novembre.

"Come si può definire il film pubblicizzato oggi in una pagina del Corriere? Un film di cattiva fantascienza? Un semplice falso? Un'operazione fraudolenta? In parole povere una clamorosa bufala, o ancor di più una calunnia inaccettabile?", così Paolo Bonaiuti, portavoce di Silvio Berlusconi, ha commentato il film.
"Purtroppo 'uccidete la democrazia', questo è il titolo del film che ribalta la verità e cerca davvero di uccidere la democrazia, non è soltanto falsità. Niente di quello che viene raccontato - aggiunge Bonaiuti - è infatti mai avvenuto: telefonate, liti, grida, riunioni nella notte, imbrogli informatici...".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016