Excite

Elezioni in Pakistan: allarme sicurezza

Circa 81 milioni di pachistani sono quest'oggi chiamati alle urne per eleggere i 272 rappresentanti nell'Assemblea Nazionale e dei quattro parlamenti provinciali. 64 mila i seggi schierati in tutto il paese e circa 500 mila gli agenti di polizia sono stati spiegati per paura degli attentati. Le urne chiuderanno alle 17.

Le elezioni legislative, per le quali si prevede un forte assenteismo nel timore di attenti, si svolgono in un clima di tensione nel paese scatenato dall'uccisione di Benazir Bhutto (approfondisci qui), il 27 dicembre scorso e questa mattina poco prima delle apertura dei seggi cinque persone, tra le quali un candidato dell'opposizione, sono rimaste uccise in un attentato.

C'è anche la convinzione in Pakistan che le elezioni, che dovrebbero segnare il passaggio da un regime militare ad un governo democratico, non saranno eque e trasparenti. I sondaggi indicano un crollo della popolarità del presidente Pervez Musharraf e una grande rimonta del Partito popolare della Bhutto. Avrebbe guadagnato terreno anche la Lega Musulmana-N dell' ex premier Nawaz Sharif.

Asif Ali Zardari, vedovo della Bhutto, ha dichiarato al 'Times' di Londra che, di fronte ai possibili brogli, "non avrà altra scelta" che chiamare il popolo a manifestazioni di piazza.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016