Excite

Elezioni Presidente della Repubblica 2013 - La diretta video di oggi 20 aprile 2013

  • Getty Images


Update 18.18
Giorgio Napolitano eletto Presidente della Repubblica 2013 per il secondo mandato. A quota 497 - pochi voti prima dei 504 necessari - Laura Boldrini ha dovuto interrompere lo spoglio per un caloroso e prolungato applauso dell'Aula, mentre fuori la piazza è gremita e protesta con forza. La tensione è altissima.


Update 17.18
Beppe Grillo chiama tutti gli italiani a manifestare contro il "colpo di Stato" della ricandidatura di Napolitano alle 19.30 davanti a Montecitorio a Roma. L'appello su Twitter #tuttiaroma.


Update 14.25
Giorgio Napolitano accetta la richiesta di candidarsi a un secondo mandato in qualità di Capo dello Stato. Ecco il testo del comunicato comparso sul sito della Presidenza della Repubblica: "Nella consapevolezza delle ragioni che mi sono state rappresentate, e nel rispetto delle personalità finora sottopostesi al voto per l'elezione del nuovo Capo dello Stato, ritengo di dover offrire la disponibilità che mi è stata richiesta. Naturalmente, nei colloqui di questa mattina, non si è discusso di argomenti estranei al tema dell'elezione del Presidente della Repubblica. Mi muove in questo momento il sentimento di non potermi sottrarre a un'assunzione di responsabilità verso la nazione, confidando che vi corrisponda una analoga collettiva assunzione di responsabilità".


Update ore 13.19
Fumata nera, come previsto, per la quinta votazione. Laura Boldrini ha letto i risultati dello scrutinio e ha confermato che si procederà a una sesta consultazione oggi pomeriggio alle 15. Dall'urna sono uscite 210 preferenze per Stefano Rodotà e 17 per Giorgio Napolitano, oltre che 445 schede bianche e 17 nulle. E proprio sul nome dell'attuale Presidente della Repubblica starebbero convergendo Pd, Pdl e Scelta Civica: sembra infatti sempre più plausibile l'ipotesi di un Napolitano bis. Il Capo dello Stato risponderà tra pochi minuti, entro le 15, ma per accettare avrebbe messo sul piatto garanzie precise, ovvero un'elezione plebiscitaria e la formazione del governo. Tuttavia, una recente agenzia ha smentito quest'ultima voce.

Dopo il nulla di fatto di giovedì e venerdì, scatta oggi il terzo round di votazioni per eleggere il Presidente della Repubblica 2013 e si annuncia una giornata all'insegna dell'incertezza e delle scintille. Il Pd infatti si ripresenta in Aula con sulle spalle la doppia débâcle di Franco Marini e Romano Prodi, le dimissioni effettive di Rosy Bindi e quelle annunciate di Pierluigi Bersani, che lascerà l'incarico "un minuto dopo" la scelta del nuovo Capo dello Stato. Dalla riunione di oggi alle 8.15 al Cinema Capranica dovrebbe uscire la strategia per affrontare la quinta votazione - che inizierà alle 10 - e nel caso la successiva sesta. Da voci circolate ieri, sembra che questa mattina il partito voterà scheda bianca.

Sul fronte della coalizione di centrodestra, invece, sta prendendo quota il nome dell'attuale ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri: proposta da Mario Monti, la candidatura dell'ex prefetto sembra non dispiacere a Pdl e alleati, anche se ancora ieri Silvio Berlusconi ha ribadito che il suo partito parteciperà al voto solo se "ci sarà un candidato idoneo per un governo condiviso", altrimenti si asterrà di nuovo.

Il Movimento 5 Stelle, infine, prosegue dritto per la sua strada: Stefano Rodotà resta il nome forte dei grillini e lo stesso Beppe Grillo, parlando del Pd, ha ribadito ieri durante il tour in Friuli Venezia Giulia: "Saranno costretti a votare Rodotà e sarà una svolta epocale". Del resto, in tal senso ha già (di nuovo) incassato il sostegno di Sel, dal momento che ieri Nichi Vendola ha tracciato la linea del suo partito dicendo che decaduto Romano Prodi, "il candidato è Rodotà".

Tutto quello che è successo nella seconda giornata di votazioni


- Bersani, dimissioni dopo elezione Presidente: "E' troppo", Berlusconi festeggia
- Pd, Rosy Bindi si dimette da presidente e Prodi ritira candidatura
- Prodi flop, mancano 100 voti al quorum. Matteo Renzi: "La sua candidatura non c'è più"
- Alessandra Mussolini, t-shirt "Il diavolo veste Prodi" e litigio con Boldrini: le foto
- Crozza nel Paese delle Meraviglie: Bersani dall'analista di "InTroiatoment"

La diretta video dalle Camere

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017