Excite

Elezioni Usa 2012, ultimi sondaggi e previsioni

  • Getty Images

Mancano meno di 48 ore alle elezioni presidenziali Usa 2012. Tutto il mondo segue con occhi puntati la sfida tra il democratico Barack Obama e l'avversario Mitt Romney soprattutto per l'incertezza sul nome del vincitore. Gli ultimi sondaggi e previsioni danno il presidente uscente in leggerissimo vantaggio rispetto al candidato repubblicano. Secondo i dati Ipsos il distacco è di un solo punto: 47% a 46%.

Il sondaggio: chi vince?

Lo svantaggio potrebbe dipendere anche dalla freschissima gaffe dello sfidante che proprio nelle ore decisive della campagna elettorale è andato in autogol. Romney nel comizio di ieri nell'Ohio per rispondere ai sei mila sostenitori su un'ipotetica e sventurata vittoria di Obama, ha ammesso: "Perdere contro Barack Obama è possibile, ma non è probabile che il presidente uscente vinca le elezioni". Sanno bene i suoi consulenti politici, abituati alle frequenti uscite del repubblicano, che da uno strafalcione del genere può dipendere la sconfitta di Romney.

Elezioni Usa: come si vota?

Anche Barack Obama è impegnato nel tour elettorale nei cosiddetti "swing states", quelli decisivi per la vittoria, dove i candidati sono sostanzialmente pari e la differenza la fanno gli indecisi. Oggi il Presidente degli Stati Uniti sarà in Wisconsin, Ohio e Iowa. Entrambi i candidati alle presidenziali parteciperanno in questa giornata a 16 comizi e chiuderanno la campagna elettorale dopo 2 anni e circa 3 miliardi e mezzo di dollari spesi. Il democratico può contare sull'appoggio dell'ex presidente Bill Clinton e di numerose star tra le quali: Bruce Springstee, Lady Gaga, Billie Jean King, Jay-Z, Crosby, Stills e Nash e Samuel L. Jackson.

Tutte le news sulle elezioni Usa 2012

Nelle ultime ore si sta verificando il primo caso legale di queste elezioni, proprio in Florida, Stato decisivo già nelle elezioni del 2000 (fu necessario una riconta dei voti). Sembra che il partito democratico della Florida abbia chiesto al tribunale di allungare i termini dell'early voting (voto anticipato per i cittadini che non possono votare il giorno delle elezioni), che si è chiuso sabato. Il motivo? L'affluenza record ai seggi, oltre a problemi tecnici, nelle contee di Miami-Dade e di Broward avrebbe impedito a molti cittadini di votare. Dall'altra parte i repubblicani in Ohio sono decisi a rivolgersi al giudice per chiedere di sostenere forme più idonee per l'identificazione di chi si presenta al seggio. Lo scontro legale è aperto su entrambi i fronti.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017