Excite

Elsa Fornero contestata a Napoli: lanci di pietre, polizia carica

  • Twitter

Per certo sa di non essere amata, ma probabilmente neppure Elsa Fornero si aspettava l'accoglienza tutt'altro che 'amichevole' riservatale a Napoli dalla rete Studenti precari e precarie. L'organizzazione universitaria, infatti, ha organizzato per la due giorni (12-13 novembre) che vede il ministro protagonista del vertice intergovernativo Italia-Germania con l'omologa tedesca Ursula von der Leyen una serie di manifestazione e oggi, durante il primo corteo di protesta, c'è stata un'aspra contestazione, con lancio di pietre, petardi e bottiglie contro le forze dell'ordine della scorta.

Il video della manifestazione contro Elsa Fornero 'Why So Choosy? JATAVENNE!'

Partito questa mattina alle 11.30 da piazza San Vitale, il 'serpentone' di studenti si è scontrato con la polizia in piazzale Tecchio, nel quartiere Fuorigrotta, a poca distanza dalla Mostra d'Oltremare, sede del summit che vede tra i partecipanti anche il ministro dell'Istruzione Francesco Profumo. A quanto pare i disordini sono scoppiati quando i manifestanti non si sono fermati all'alt delle forze dell'ordine, iniziando un fitto lancio di oggetti. La polizia e i carabinieri hanno risposto con cariche e lacrimogeni, provocando un fuggi-fuggi generale.

Dalle notizie postate su Twitter, diversi studenti hanno trovato rifugio nella facoltà di ingegneria di piazzale Tecchio, mentre altri manifestanti sono tornati sui propri passi, verso piazza San Vitale, rovesciando alle loro spalle diversi cassonetti dell'immondizia per rallentare la marcia degli inseguitori. Negli scontri sono anche andate distrutte alcune auto parcheggiate in zona e danneggiate le vetrine di negozi, così che altri commercianti con esercizi su viale Augusto hanno preferito abbassare le serrande per evitare problemi. A quanto si apprende, i manifestanti - studenti, ma anche precari e disoccupati - hanno intenzione di continuare la loro marcia verso il centro, allontanandosi dalla sede del summit.

Elsa Fornero, lettera di minacce alla figlia Silvia Deaglio

E dire che proprio stamattina Fornero durante un incontro con i ragazzi dell'Iti Fermi Gadda aveva detto: "Ho scelto Napoli per dare un segnale, un messaggio positivo a una città dove il problema del giovani è molto forte". Attenzione decisamente non gradita: la rete Studenti precari e precarie ha infatti preparato per l'occasione un programma di manifestazioni dal significativo titolo Why so choosy? JATEVENNE! Stop precarietà Stop Austerity! per "assediare il vertice, per fermarli e contestare i diktat dell'austerità". E dopo questo primo 'assaggio' il timore è che la tensione possa salire ancora e degenerare in ulteriori atti violenti.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017