Excite

Emergenza rifiuti, Berlusconi torna a Napoli

Il premier Silvio Berlusconi ha incontrato ieri a Napoli il sottosegretario Guido Bertolaso per parlare dell'emergenza rifiuti in Campania e fare il punto della situazione. Uscito dal palazzo della prefettura si è poi chinato, ha raccolto un bicchiere di carta che giaceva a terra e ha detto: "In tasca non lo metto. In terra non lo butto. Lo getterò nel prossimo contenitore della plastica che incontro".

Guarda le immagini di Berlusconi a Napoli

Il Cavaliere ha voluto dare il buon esempio e ha invitato i napoletani a trattare la città come la loro casa. Alla folla che lo circondava Berlusconi ha detto che c'è ancora molto da fare, ma che la fase di emergenza è stata superata. Il premier però ha voluto anche lanciare un appello: "Non bisogna opporsi alla costruzione di discariche e del termovalorizzatore. Si sono fabbricate tonnellate di rifiuti, ma anche tonnellate di menzogne sul fatto che un termovalorizzatore e una discarica inquinino l'atmosfera e l'ambiente. I termovalorizzatori e discariche devono esser costruite - ha aggiunto Berlusconi - in tutto il mondo, ormai, i termovalorizatori non producono inquinamento grazie anche a un sistema di filtri che hanno adottato per cui un termovalorizzatore produce un inquinamento pari a quattro-cinque automobili. Quindi si costruiscono normalmente nelle città o appena di fianco e così è più immediata la raccolta e costa di meno il trasporto".

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016