Exit poll 2013 - Camera e Senato

  • Polisblog

Si sono chiuse alle 15 le urne per le elezioni politiche e regionali 2013 del 24 e 25 febbraio. Qui trovate i primi dati degli exit poll e le proiezioni, in diretta e in continuo aggiornamento, per la Camera e il Senato direttamente dai seggi elettorali. Gli scrutini avranno inizio cominciando dallo spoglio delle schede per l'elezione del Senato mentre da domani, martedì 26 febbraio, a partire dalle ore 14, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali.

Tutti i risultati delle elezioni politiche 2013

Segui lo speciale elezioni 2013

23.09 Secondo YouTrend il successo del centrosinistra in Piemonte garantirebbe la maggioranza relativa in Senato con la seguente spartizione di seggi: Pd-Sel 123, Pdl-Lega 118, M5S 53, Monti 19, Altri 2

22.28 Secondo l'ultima rilevazione del Viminale, alla Camera il centrosinistra ha il 29,8% e il centrodestra il 28,9%. Il M5S si attesta invece al 25,5% e la coalizione di Monti al 10.6%.

22.12 Secondo Internazionale "in Piemonte al Senato il centrodestra al 29,7, il centrosinistra al 29,6: mentre mancano 250 sezioni da scrutinare, il distacco è di 3.000 voti".

21.56 Piemonte Ohio di Italia. Secondo YouTrend "sarà la coalizione vincente in Piemonte ad avere la maggioranza relativa in Senato. Davvero una sorpresa".

20.48 A cinque sesti delle sezioni del Senato (49.389 su 60.431), il Ministero dell'Interno conferma che il centrosinistra ha raggiunto il 32,03%, il centrodestra il 30,23%, il Movimento 5 Stelle il 23,88, la Lista con Monti per l'Italia il 9,15%. Definitivo il dato di affluenza al Senato: ha votato il 75,19% degli aventi diritto, contro l'80,46% del 2008. Leggermente diversa la V proiezione Sky Tg24-Tecné, che al Senato dà il centrosinistra (Pd-Sel-altri) al 31,3%, il centrodestra (Pdl-Lega-altri) al 29,7%, il Movimento 5 Stelle al 22,8%, Con Monti per l'Italia al 9%, Rivoluzione civile all'1,8%, Fare per Fermare il Declino allo 0,9% e altri partiti al 4,5%.

20.22 Secondo i dati forniti dal Ministero dell'Interno, a metà scrutinio (30.902 sezioni scrutinate su un totale di 61.446) il centrosinistra è ancora avanti alla Camera con il 31,14% delle preferenze(Pd al 26,81%). Seguono il centrodestra al 27,51% (Pdl al 20,38%), il Movimento 5 Stelle al 25,60%, la coalizione di Scelta civica per Monti al 10,44%, Rivoluzione civile al 2,27%, Fare per fermare il declino all'1,17%.

20.00 La seconda proiezione Rai-Piepoli per il Senato attribuisce 113 seggi a Pdl-Lega e 105 a Pd-Sel, con il centrodestra al 30,4% e la coalizione di centrosinistra al 31%. Forbice analoga anche alla Camera, dove lo schieramento di Pierluigi Bersani è in testa col 29,2% e quello di Silvio Berlusconi segue al 28,7%. Il Movimento 5 Stelle invece è al 24,4% al Senato e al 26,1% alla Camera, mentre la coalizione di Mario Monti è al 9,5% a Palazzo Madama e al 10,8% a Montecitorio.

19.38 Secondo l'ultima rilevazione Rai-Piepoli, al centrosinistra vanno 10 regioni (il Trentino Alto Adige con il 49,8%, la Toscana con il 42,8%, l'Emilia Romagna con il 41,8%, la Basilicata con il 40%, l'Umbria con il 37,3%, la Liguria con il 34,1%, le Marche con il 32,5%, la Sardegna con il 32,3%, il Lazio con il 31,3%, la Calabria con il 33,2%. Anche in Valle d'Aosta prevarrebbe Autonomie liberté democratie, con il 33,1%, vicina al centrosinistra), al centrodestra 8 (Lombardia con il 37,5%, Campania con il 35,2%, Puglia con il 34,3%, Veneto con il 32,9%, Sicilia con il 31,5%, Piemonte con il 30,3%, Friuli Venezia Giulia con il 29,9% e Molise con il 29,1%) e al Movimento 5 Stelle 1, l'Abruzzo, con il 29,4% (contro il 28,7% del centrodestra e il 27.8% del centrosinistra).

19.10 Secondo i dati del Ministero dell'Interno, alla Camera su 15.873 sezioni scrutinate su un totale di 61.446, il centrosinistra è al 32,41% (Pd al 27,76%), davanti al centrodestra al 26,13% (Pdl al 19,55%) e al Movimento 5 Stelle al 25,87%. La coalizione di Scelta civica per Monti è al 10,23%, Rivoluzione Civile al 2,28%, Fare per fermare il declino all'1,17%.

19.04 Secondo la prima proiezione Rai-Piepoli alla Camera, Pd-Sel è avanti col 29,1%, ma il M5S è il primo partito col 26,3%.

18.52 Mentre procede lo spoglio delle schede, si registra il sorpasso del centrosinistra al Senato: a circa metà delle sezioni (30.100 su 60.431) il Pd-Sel è al 32,89%, il Pdl-Lega al 29,25%, il M5S al 24,03%, Monti al 9,17% e Ingroia al 1,82%.Secondo la V proiezione Rai-Piepoli, però, il centrodestra sarebbe in vantaggio per numero di seggi: al Pdl-Lega ne andrebbero infatti 121 e al centrosinistra 96. Al M5S ne toccherebbero 65 e al raggruppamento neocentrista guidato dal premier uscente Mario Monti 19. Scomponendo le coalizione e considerando solo le singole liste, il primo partito diventerebbe il Pd (26,5%), seguito da M5S (24,5%), Pdl (22,5%) e Monti (9,5%). La Lega sarebbe al 3,8% e Sel al 3,1%.

18.22 Secondo la V proiezione Rai-Piepoli al Senato, centrosinistra e centrodestra pareggerebbero al 30,7%, dunque a Pd-Sel andrebbero 96 seggi e a Pdl-Lega 121. Grillo sarebbe al 24,5%, la coalizione Monti al 9,5%, Rivoluzione civile all'1,8% e altri al 2,8% (copertura campione 76%).

18.06 Secondo dati ufficiali, con oltre 22 mila sezioni scrutinate su 60.431 il Partito democratico è il primo partito con il 29%, seguito dal Movimento 5 Stelle con il 24,37%. La coalizione di centrosinistra ha il 33,12% dei voti contro il 28,62% della coalizione di centrodestra. Bersani al momento è avanti in 11 regioni e Berlusconi in 7. In particolare: Piemonte, Friuli, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Molise, Basilicata e Sardegna andrebbero al centrosinistra e Lombardia, Veneto, Abruzzo, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia al centrodestra.

17.48 Secondo le prime proiezioni Ipr marketing per Tgcom24, il centrosinistra sarebbe avanti alla Camera a livello nazionale con il 33,17%, seguito dal M5S al 26,8%, dall Centrodestra al 24,8% e da Monti al 10,39%.

17.40 Mentre il ministro Cancellieri dichiara che "tutto sta procedendo regolarmente e speditamente" e che i risultati potranno essere disponibili indicativamente entro le nove per il Senato e la mezzanotte per la Camera, sui media è caos proiezioni, con risultati che ribaltano le previsioni della vigilia e attestano un testa a testa tra Pd e Pdl e il Viminale che invece - procedendo nello spoglio - dà inizialmente il centrosinistra in testa e il M5S secondo partito, davanti al centrodestra, e poi una progressiva riduzione della forbice tra sinistra e destra e il sorpasso del Pdl a danno dei grillini.

17.25 Risultati Viminale, Senato: centrosinistra 34,7%, centrodestra 26,5%. Secondo i dati reali che stanno arrivando al ministero dell’Interno, con 7023 sezioni su 60431 il centrosinistra raccoglie il 34,72% dei voti, mentre il centrodestra è al 26,59. Il Movimento Cinque Stelle è al 24,89%, Con Monti per l’Italia al 24,89%, Rivoluzione Civile all’1,77%, Fare per fermare il declino lo 0,97%.

17.05 Terza proiezione Rai al Senato: centrodestra 31,3%, centrosinistra 30,1%.

16.58 Terza proiezione Sky: aumenta vantaggio centrodestra Senato (31,9%). Centrodestra (Pdl-Lega-Fdi-altri) al 31.9%, Centrosinistra (Pd-Sel-Cd-altri) al 28.7%, MoVimento 5 Stelle al 24.9%, Scelta Civica-Udc-Fli 8.4%, Rivoluzione Civile 1.9%. Questi i dati per il Senato della terza proiezione di Tecnè per Sky Tg24, con una copertura del campione al 27%.

16.49 Seconda proiezione Rai: Senato, Pd primo partito al 25%, M5S al 24,9%

16.39 In base alle prime proiezioni Ipr Marketing per Tgcom24 in Campania al Senato il centrodestra è accreditato del 37,1%, seguito dal centrosinistra al 27,8%, Ms5 al 23,9%, lista Monti al 6,9%, Rivoluzione Civile al 2,3% e Fare allo 0,2%

16.29 Prime proiezioni Sky, centrodestra avanti al Senato col 31%.

16.26 Ribaltati completamente gli istant poll: in Sicilia al Senato il Pdl è in testa con il 36.1%; il Pd al 26.5%, il Movimento 5 Stelle al 28.1%; la coalizione che fa capo a Mario Monti al 5.4%. Rivoluzione civile di Ingroia al 2.2%.

16.24 Prima proiezione Rai: centrodestra avanti al Senato con il 31%. Il centrosinistra è accreditato del 29,5, il Movimento5Stelle del 25,1 (che sarebbe il primo partito), la lista di centro del 9,6.

16.09 Istant poll SkyTg24: 16 regioni andrebbero al centrosinistra e 2 al centrodestra, mentre in Lombardia è testa a testa. La coalizione di Bersani conquisterebbe Piemonte (37% contro il 34% del centrodestra),Trentino (33 a 26), Sicilia (32 al 29), Sardegna (39 a 26), Liguria (37 a 28), Emilia Romagna (47 a 25), Toscana (47 a 21), Umbria (47 a 27), Marche (41 a 25), Lazio (35 a 30), Abruzzo (35 a 29), Molise (37 a 30), Campania (36 a 33), Puglia (37 a 30), Basilicata (42 a 21), Calabria (40 a 30). Centrodestra in testa in Veneto (46 a 30) e in Friuli (40 a 33), mentre in Lombardia centrosinistra e centrodestra sono perfettamente alla pari al 37%.

15.51 Dati sull'affluenza: il Viminale riferisce su un quarto delle sezioni per Camera il 74,6% ha votato.

15.39 Istant elezioni regionali: Lombardia testa a testa Ambrosoli-Maroni. In Molise avanti Paolo di Laura Frattura del centrosinistra con il 47-49%. Algelo Michele Iorio del centrodestra tra il 26 e il 28%, Antonio Federico del Movimento 5 Stelle tra il 15 e il 17%, Massimo Romano per la sua lista vincere per cambiare è tra il 7 e l'8%. Altri candidati tra l e il 2%.

15.31 Istant poll Rai-Piepoli: centrosinistra in testa in Camera e Senato con il 36 e il 38% al Senato e tra il 35 e il 37% alla Camera. La coalizione guidata da Berlusconi invece raggiunge il 30-32% al Senato e del 29-31% alla Camera. Il Movimento 5 stelle raccoglierebbe tra il 17 e il 19% al Senato e tra il 19 e il 21% alla Camera. La coalizione centrista guidata da Mario Monti vedrebbe consensi tra il 7 e il 9% a Palazzo Madama e tra l'8 e il 10% alla Camera. Rivoluzione civile di Antonio Ingroia starebbe tra il 2 e il 3% sia alla Camera che al Senato.

15.30 Instant poll SkyTG24-Tecnè: centrodestra avanti al Senato in Veneto con il 46%, avanti centrosinistra in Sicilia e Campania. M5S al 12%, la coalizione guidata da Monti al 7%. Rivoluzione civile al 2%.

15.25 Istant SkyTG24-Tecnè: 37% Pd-Sel e gli altri, 31% Pd-Lega e gli altri, Movimento 5 Stelle 16,5%.

15.20 Istant Rai: Nicola Zingaretti vince alla Regione Lazio con il 52 e il 54% dei consensi.

15.18 Instant RAI Senato: PD 32-34%, PDL 22-24%, M5S 17-19% Per l'instant poll Rai-Piepoli, il Pd al Senato è tra 32-34%, il Pdl tra 22-24%, M5S tra 17-19%. Seguono Liste Monti 7-9%, Lega 4-5%, Sel 2-4%, Rc 2-3%, La Destra 1-2%, Fratelli d'Italia e Fare per Fermare il declino all'1%. Gli altri partiti insieme raggiungono il 2,5%.

15.15 In Lombardia, secondo SkyTG24-Tecnè, è testa a testa. Con la vittoria in Lombardia il centrosinistra otterrebbe 169 seggi, senza 156.

15.12 Instant Poll Camera dell'Ufficio Stampa Rai: centrosinistra 35/37%, centrodestra 29/31%, Movimento 5 stelle 19/21%; coalizione Monti 8/10.

15.10 Primi dati percentuali di Tecnè: al Senato la coalizione di centrosinistra potrebbe raggiungere il 37% delle preferenze. La coalizione di centrodestra sarebbe invece al 31%. Il 16,5% andrebbe invece al Movimento 5 stelle e il 9% alla lista Con Monti per l'Italia. Rivoluzione civile al 3%.

15.07 Secondo gli istant poll del sito di SkyTG24, il centrosinistra è avanti.

15.00 E' fatta: seggi chiusi. Da adesso le proiezioni, gli exit poll e gli scrutini saranno i veri protagonisti in televisione e sul web delle elezioni 2013.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014