Excite

Fabio Garagnani (Pdl): 'Si elimini il valore legale della laurea'

Il deputato del Pdl Fabio Garagnani ha lanciato una proposta di legge con la quale delega il governo a cambiare aspetto e funzioni della laurea. Garagnani ha affermato: 'Il valore legale della laurea sancisce un'uguaglianza che però non è sostanziale. Il problema, però, è che le università preparano in maniera diversa, ma la legge afferma che tutti sono preparati in maniera eguale, con una forzata parificazione del titolo rilasciato dai diversi atenei, a prescindere dal contenuto formativo che sta dietro quel titolo'.

Secondo Garagnani il valore legale della laurea mette tutti i laureati sullo stesso piano, mortificando le qualità dei più bravi e quindi è di ostacolo ad una 'concorrenza virtuosa' fra atenei, schiacciando verso il basso l'offerta formativa.

Come si legge sulla Repubblica, il deputato ha spiegato: 'Diversamente da quel che accade in altri Paesi, in Italia la laurea non costituisce un semplice titolo accademico, ma un vero e proprio certificato pubblico, consentendo la partecipazione a concorsi o l'esercizio di determinate professioni. Questo ha ricadute negative per il futuro di molti giovani che, insieme alle loro famiglie, sono indotti a pensare che in qualunque università investano le proprie risorse, le possibilità di impiego successive alla laurea siano le medesime. Ciò è, artificialmente, valido solo per la pubblica amministrazione, ma è falso per il settore privato che, attraverso i ranking internazionali, conosce bene il differente valore delle università'.

Secondo il parlamentare del centrodestra, abolire il valore legale della laurea 'significherebbe ottimizzare la gestione delle risorse, eliminare sprechi, distorsioni e lauree 'facili', e porterebbe automaticamente ad una concorrenza virtuosa che riguarderebbe ogni aspetto saliente del sistema formativo universitario'.

Foto: ulss7.it

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016