Excite

Famiglia Cristiana: "Le impronte vengano prese agli ultrà"

In un editoriale il direttore del settimanale Famiglia Cristiana, Beppe del Colle, ha accusato il governo di usare la mano forte con i deboli (rom e immigrati) e di essere, invece, pavido e tollerante con le organizzazioni malavitose e i delinquenti.

Nel suo editoriale Del Colle ha ricordato i "nuovi razzismi", che si stanno diffondendo in Europa, di cui ha parlato sia il Papa che la Chiesa intera. E si chiede perché prendere le impronte ai rom e non agli ultrà, responsabili di tante violenze e di tanti atti delinquenziali.

Si legge sul settimanale: "Può una società civile offrire al 'dio calcio' morti, feriti, treni devastati e città messe a soqquadro? A maggior ragione con un governo che ha vinto le elezioni sulla sicurezza e fa della 'tolleranza zero' la sua missione. Davvero strano che si sia fatto sorprendere dai gravi fatti di Napoli! Sarà perché troppo impegnato a censire e schedare rom o a respingere gli immigrati, additati come 'il pericolo numero 1' del Paese? Non si può essere forti e arroganti con i deboli (rom e immigrati), e pavidi e impotenti con chi tiene in scacco lo Stato e detta le sue leggi in vaste zone del Sud (vedi camorra, ’ndrangheta e mafia)".

Un duro colpo al governo quello inferto da Famiglia Cristiana che ha invitato il ministro dell'Interno Roberto Maroni a rivedere la politica in fatto di sicurezza.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016