Excite

Favia (M5S) si difende: "Pago per andare in tv perchè l'informazione non è libera"

Le sue dichiarazioni a Repubblica hanno sollevato un polverone: il fatto di pagare in cambio di spazi sulle tv locali "per non essere censurati" non è piaciuto proprio a nessuno, probabilmente nemmeno a Beppe Grillo. Così il consigliere regionale emiliano del Movimento 5 Stelle Giovanni Favia è corso ai ripari e intercetteto dal Fatto Quotidiano ha spiegato che non c'è alcuno scandalo: "Quello di Repubblica non è uno scoop, ma disinformazione perché quelle spese sono documentate sul sito del movimento". Nel video, le motivazioni per cui il grillino continuerà a pagare per avere spazi televisivi a sua disposizione. Video: tv.ilfattoquotidiano.it

Leggi la notizia

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016