Excite

Fecondazione assistita: "Legge 40 viola vita privata e familiare"

La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) di Strasburgo ha stabilito che la Legge 40 viola il "diritto al rispetto della propria vita privata e familiare" delle persone e stabilisce che "in materia di diagnosi preimpianto degli embrioni è incoerente", in quanto "priva i richiedenti dell'accesso alla diagnosi genetica pre impianto", ma altresì "li autorizza a una interruzione di gravidanza se il feto risulta afflitto da quella stessa patologia". Una sentenza che assesta un nuovo colpo alla normativa del 2004 recante Norme in materia di procreazione medicalmente assistita e che fa parlare di "buona notizia" e "importante vittoria" a tutti coloro che da anni si battono per la sua abrogazione, a partire dal referendum del 2005 (leggi la notizia). Nel video, l'intervista di Repubblica TV a Carlo Flamigni, specializzato in temi inerenti gli aspetti medici e bioetici relativi alla riproduzione e alla fecondazione assistita.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016