Excite

Fede: "Lascio il Tg4 e mi candido con il PdL"

  • Infophoto

"Questa mattina è stato il primo a telefonarmi e ad esprimermi la sua solidarietà! Lo adoro, non mi lascia mai solo. Mai, mai, mai...". Le parole sono di Emilio Fede (sul Corriere della Sera) e sottolineano, se ancora ce ne fosse bisogno, l'enorme affetto reciproco tra il Direttore del Tg4 e Silvio Berlusconi.

La solidarietà ricevuta dall'ex Presidente del Consiglio riguarda la notizia secondo la quale avrebbe tentato di depositare 2,5 milioni di euro in contanti in un istituto di credito in Svizzera.

Fede etichetta la vicenda come "uno sporco complotto" e aggiunge lo scoop: "Questo direttore che dirige da così tanti anni, purtroppo, sta sulle scatole a qualche invidiosetto". "Io ho parlato con Mediaset e gli ho detto: fatemi arrivare all'autunno, poi vi lascio il Tg4 e mi candido alla Camera con il Pdl, perchè con Berlusconi sono già d'accordo...".

Gli accordi, sempre secondo il Direttore, sono questi: "Ci siamo accordati così - spiega Fede - mi danno una buonuscita, non clamorosa, ma equa per quello che ho fatto e dato in tutti questi anni. Poi avrò dei benefit, tipo l'autista e la segretaria. Poi un programma in prima o seconda serata su Retequattro, l'incarico fantasma ma comunque prestigioso di direttore editoriale dell'informazione e, infine, un contratto di consulenza di tre anni più due".

Ricapitolando: la storia dei 2,5 milioni di euro in Svizzera è "uno sporco complotto" (di chi?), in Mediaset sono invidiosi di lui e la soluzione di Fede è mollare il Tg4 dopo l'autunno per candidarsi col PdL. Ci perdoni Manzoni ma il riferimento finale a Don Abbondio sembra calzare: "Cosa farà ora sua Signoria illustrissima per difendermi dopo avermi messo in ballo?"

Emilio Fede: "Non è vero!"

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016