Federico Moccia: "Voterei Veltroni"

Federico Moccia che vota il centrosinistra? Poco credibile per uno che è sempre stato considerato dall'altra parte della barricata. Poi, però, proprio come succede nelle storie dei suoi best-seller, è arrivato il colpo di fulmine con Walter Veltroni.
Risultato? Lo scrittore del momento guarda con simpatia anche al Partito democratico.

Sembra che l'idillio fra Walter e Mister Amore sia scoppiato proprio dopo l'affaire dei lucchetti di Ponte Milvio.
I lucchetti degli innamorati se li è inventati (la cosa, veramente, non è così sicura...) Moccia, e tutta la destra capitolina ha difeso per settimane questi simboli d'amore. La sinistra, invece, quei simboli li voleva rimuovere.

Poi, però è arrivato Veltroni, "una persona reale, concreta, sincera", ha detto Federico Moccia. "Sono convinto che le caratteristiche umane vengano prima di quelle legate alla politica, al lavoro".
"Sono in tanti coloro che hanno provato verso la politica le delusioni che ho sentito anche io ed è per questo che ho riguardato le mie posizioni".

Ieri il Secolo d'Italia (quotidiano di An), ha subito preso le distanze da Moccia con un titolo in prima pagina che lasciava spazio a poche interpretazioni: "Ma sì, tagliamo il lucchetto con Moccia".

"Non sono rimasto turbato dall'articolo. Perché io dovrei essere un'icona politica? Non sono un politico e non ha senso che rappresenti persone che fanno del pensiero il loro lavoro e la loro professione. È tutto il dibattito che non ha senso", si è difeso lo scrittore.

Ignazio La Russa, venuta a sapere del salto della quaglia, ironizza: "E noi siamo lieti di perdere il peso politico di Federico Moccia se questo gli tornerà utile nella sua carriera. Moccia non è certo il primo che si allontana dalla destra sentendo il richiamo della foresta di chi può essergli utile per il lavoro. In fondo tutti teniamo famiglia. Gli auguro più fortuna di quelli che lo hanno fatto prima di lui e poi sono tornati all'ovile".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014