Excite

"Catturato vivo e poi ucciso", j'accuse della figlia di Osama

L'intelligence americana e mondiale sono in fibrillazione perché temono ritorsioni di Al Quaeda e di cellule impazzite dell'organizzazione dopo l'uccisione di Bin Laden. Le probabilità di un attacco terroristico sono elevate e il livello di allerta è stato innalzato in tutti i paesi ritenuti maggiormente a rischio. Ma la situazione potrebbe anche peggiorare se trovassero conferma le parole di una delle figlie dello sceicco del Terrore presente nel compound di Abbottabad al momento del blitz. Secondo la ragazza, infatti, Osama sarebbe stato catturato vivo dai Navy Seals e "giustiziato" in seguito.

Presto diffuse le immagini che testimoniano la morte del terrorista?

La nuova foto fake visibile in rete

"I soldati americani hanno catturato vivo mio padre, ma lo hanno ucciso solo dopo con alcuni colpi di arma da fuoco davanti ai suoi familiari" è la versione che l'adolescente - appena dodici anni - ha fornito a un responsabile dei servizi segreti pachistani, che non si è fatto scrupolo di passarla immediatamente al sito della tv satellitare "al-Arabiya", alimentando il fuoco di vendetta dei talebani acceso al momento dell'annuncio del Presidente degli USA: "Bin Laden è morto. Giustizia è fatta". Sempre secondo la medesima "gola profonda" i militari delle squadre speciali americane avrebbero sorpreso lo sceicco saudita al primo piano, in camera da letto, in compagnia della moglie prediletta Amal Ahmed Abdul Fatah, lo avrebbero catturato dopo avere vinto la veemente reazione della donna e quindi portato al piano terra dove l'avrebbero ucciso con un colpo al volto e uno al petto.

Guarda le foto della moglie prediletta di Osama Bin Laden

Il portavoce della Casa Bianca, Jay Carey, nella conferenza stampa di ieri sera ha confermato la parte della ricostruzione che assegna un ruolo attivo alla giovane consorte del terrorista: "nella stanza con Bin Laden c'era sua moglie. Si è scagliata contro uno degli assalitori americani ed è stata colpita a una gamba da colpi d'arma da fuoco, ma non è stata uccisa", ma non fa alcun accenno alla dinamica della morte del capo di Al Quaeda. Dinamica alla quale sempre il solito funzionario pachistano avrebbe aggiunto un altro dettaglio: dopo avere ucciso Bin Laden i soldati ne avrebbero trascinato il corpo per terra fino a uno degli elicotteri, oltraggiandolo ulteriormente.

Il video del rifugio dello sceicco del Terrore ad Abbottabad

La diplomazia USA e la Cia tacciono, ma appare evidente che in questo momento il loro principale problema è decidere quale foto di Osama Bin Laden morto mostrare - perché ormai sembra chiaro che la decisione sia stata presa, ma che la difficoltà stia nell'individuare un'immagine che pur nella sua atrocità non sconvolga il mondo e, soprattutto, non offenda i mussulmani. Se infatti il racconto della figlia dello sceicco saudita trovasse riscontri attendibili, una foto shock del terrorista potrebbe innescare un desiderio di vendetta le cui conseguenze disegnerebbero un quadro di grave pericolo.

In attesa dunque di vedere il documento che metterebbe una volta per tutte la parola fine alla triste saga del terrore scritta da Bin Laden, gli Stati Uniti gettano acqua sul fuoco assicurando che i familiari dello sceicco saudita - catturati al momento del blitz dai Navy Seals - sarebbero stati trasferiti nell'ospedale militare di Rawalpindi, nel nord del Pakistan, dove quelli feriti (oltre alla giovane moglie Amal Ahmed Abdul Fatah ci sarebbero anche altre due figlie) starebbero ricevendo adeguata assistenza medica.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016