Excite

Forza Nuova: segreteria omofoba contro propaganda omosessuale. Parte la "caccia" nelle scuole (Audio)

  • Excite Italia

di Simone Rausi

L’ultima volta che si è sentito parlare di “propaganda omosessuale” è stato nella Russia di Putin, il Paese che se non condanna i gay gli getta in faccia un bel bicchiere di urina o li percuote all’interno dei video da mettere su Youtube. Oggi lo stesso termine ricorre anche all’interno dei nostri confini e in particolare nella segreteria di un call center cittadino messo su da Forza Nuova, il partito politico che è aperto ai gay come Salvini lo è con i senegalesi.

Guarda i manifesti di Forza Nuova con Amanda Knox e Raffaele Sollecito

Più volte il partito se ne è uscito con frasi e immagini molto dure (oseremmo dire “shock” se non fosse un termine così inflazionato). Ora però la questione si fa anche più seria, o per lo meno più pragmatica. L’intento di Forza Nuova infatti è quello di creare “un libro bianco” dove mettere tutti gli individui che si “macchiano” del reato di “propaganda omosessuale”. A sentire il partito, invece, il libro servirebbe a denunciare “l’aggressione alla famiglia tradizionale” ma ci sono tanti modi per poter esprimere un concetto. Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center, ad esempio, spiega come Forza Nuova voglia creare delle “liste di proscrizione” (I proscritti erano coloro i quali venivano esclusi dal diritto di asilo in qualsiasi luogo).

A scatenare il putiferio è stata la segreteria telefonica di un call center cittadino che recita: "Siete a conoscenza di propoganda omosessuale nelle scuole dei vostri figli? Lasciate il vostro numero di telefono e vi richiameremo. La vostra e le altre segnalazioni contribuiranno alla creazione di un libro bianco che denunci l'aggressione alla famiglia tradizionale e alla salute di nostri bambini" (laddove resta da capire come la salute dei minori possa essere minata dalla cosiddetta propaganda omosessuale). Di seguito l’audio tratto da Repubblica, sentire per credere.

Il partito di estrema destra ha quindi messo un altro tassello nella sua campagna “contro l’aggressione omosessualista nelle scuole milanesi”. Un’operazione questa che ha fatto sobbalzare dalla sedia le associazioni a sostegno dei diritti gay.Si tratta di un fatto gravissimo che lede i diritti degli studenti prima ancora che dei gay" dicono dal Gay Center meneghino. E intanto piovono critiche (ma anche consensi) sulla fan page del partito.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017