Excite

Referendum Mirafiori, il turno delle 6

Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)
Nello stabilimento torinese Fiat di Mirafiori, dopo il voto dei lavoratori del turno di notte, si sono aperti di nuovo questa mattina alle 6:00 tutti e nove i seggi per il referendum sull'accordo del 23 dicembre scorso, cruciale per il destino della fabbrica. Ottima l'affluenza, ben il 90% dei 341 lavoratori del terzo turno aventi diritto al voto si è recato alle urne ieri sera.
(© LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016