Excite

Porta a Porta, Bruno Vespa imbraccia un kalashnikov. Sui social battute e accuse al giornalista

Si parla di stragi e attentati a "Porta a Porta", temo obbligato viste le cronache degli ultimi due giorni che hanno imposto sotto gli occhi di tutti quanto accaduto in Francia, con i tre terroristi Saïd e Chérif Kouachi e Amedy Coulibaly che hanno fatto 17 morti tra Parigi e dintorni, cominciando dai vertici della rivista di satira "Charlie Hebdo".

Volendo illustrare quanto possa essere facile, anche per un comune cittadino, provare a iniziare una "guerra", Bruno Vespa, in studio con ex carabinieri e con l'ex ministro della Difesa Ignazio La Russa, si è fatto portare un kalashnikov per mostrarlo al pubblico proprio come fosse uno dei suoi storici e contestati plastici.

Quindi è stato lo stesso conduttore ad imbracciare il fucile, iniziando anche una sorta di gag con La Russa che gli ha detto "Non si punta mai un fucile". Al che Vespa ha risposto, sorridendo: "Ma è un giocattolo..."

La scena ha colpito parecchio chi si è trovato a vederla, ed ha scatenato diverse reazioni su Twitter, quasi tutte divise tra la derisione e le critiche al vecchio giornalista di Rai 1.

(Fonte foto: Twitter)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017