Excite

Francesco Caruso, c'è lui dietro il temuto Spider Truman?

  • LaPresse

Spider Truman, il blogger anonimo che con il suo blog 'I segreti della casta di Montecitorio' ha aperto uno squarcio sulla realtà politica del nostro Paese, potrebbe essere l'ex parlamentare di Rifondazione comunista Francesco Caruso. Almeno queste sono le voci che circolano. Spider Truman, come Caruso, sta per compiere 37 anni ed è di origine meridionale.

Il precario anti-casta, leggi il caso

Che ci sia davvero Caruso dietro l'identità dell'anonimo blogger? Chi lo sà. Quel che è certo è che Spider Truman non ha alcuna intenzione di svelare la sua identità. In un post di qualche giorno fà ha scritto: 'Editori, giornalisti, televisioni: centinaia di avvoltoi cercano di stanarlo. Allora dico a questi signori, ai politici che siedono sulle poltrone, alle schiere di sgherri sguinzagliati nei corridoi di Montecitorio come nel mondo virtuale del Web: state attenti. Spider Truman è lì vicino a voi. Spider Truman è ovunque. Spider Truman è ogni disoccupato che non trova lavoro perchè non ha santi in paradiso. Spider Truman è ogni precario che viene struttato per 900 euro al mese e poi dopo anni e anni buttato in mezzo a una strada. Spider Truman è ogni cassintegrato che deve sudare per arrivare a fine mese. Spider Truman è ogni operaio sfruttato e malpagato per 40 anni alla catena di montaggio per un salario e una pensione da fame. Spider Truman è ogni giovane costretto ad emigrare perchè gli hanno rubato il proprio futuro. Ci riprenderemo la dignità. La giustizia. La democrazia'.

Il quotidiano Il Corriere della Sera ha raggiunto telefonicamente Francesco Caruso e gli ha chiesto, senza mezzi termini, se dietro a Spider Truman si nasconda proprio lui. Caruso ha negato questa ipotesi, ha detto di non sapere molto di questa cosa e di non entrarci nulla.

Ad un secondo tentativo del quotidiano l'ex parlamentare di Rifondazione comunista ha ammesso di conoscere il blogger anonimo. Caruso ha detto: 'Io questo qui in effetti lo conosco, ci siamo incontrati la prima volta a Montecitorio, è un disgraziato'. E quando gli è stato fatto notare che solo un'ora prima aveva detto di non conoscere questo Spider Truman, ha così spiegato: 'Eh sì, ma non potevo dirglielo perché non l'avevo chiesto ancora a lui se potevo rendere nota la nostra amicizia'.

Caruso ha quindi sottolineato il fatto che l'autore del blog 'I segreti della casta' non è lui, ma una persona che conosce. Un distraziato a suo dire. 'Uno che non conosce bene le tecnologie e non è molto alfabetizzato', ha detto l'ex parlamentare di Rifondazione comunista. Cosa strana perché quanto scritto sul web non sembra provenire da una persona analfabeta. E quando gli è stato fatto notare proprio questo, Caruso ha spiegato che, in effetti, ha dato una mano a Spider Truman per mettere sù tutto quanto.

Di telefonata in telefonata Il Corriere della Sera carpisce maggiori informazioni che sembrano far intendere un'unica ed inequivocabile cosa, ossia che dietro Spider Truman si celi proprio Francesco Caruso. E nel corso di una terza telefonata, l'ex parlamentare di Rifondazione comunista ha detto di aver 'solo scritto i post sul blog e su Facebook'. Quest'ultima conversazione tra Caruso e Il Corriere della Sera si chiude con la promessa di mettere in contatto il quotidiano con il vero Spider Truman.

Parlando a Il Corriere della Sera, l'anonimo blogger ha raccontato di essere stato contattato da sei case editrici che gli hanno proposto di scrivere un libro. Ha detto di essere un precario che ha sgobbato per quindici anni a Montecitorio, dove è entrato nel 1996, e che ora ha un altro impiego, sempre da precario, a 900 euro al mese e con un contratto che scade il prossimo 12 dicembre.

Il blogger ha poi affermato di esistere davvero, di essere una persona in carne e ossa e di aver deciso di non rivelare il proprio nome perché non vuole diventare un fenomeno da baraccone. Spider Truman ha poi spiegato che quello che fa con il suo blog è raccontare cose più o meno note e vedere se quelli come lui, ossia i precari, i disoccupati, gli sfruttati pagati poche centinaia di euro al mese, se la sentono di far succedere qualcosa. Ha infine detto di essere al momento contento di aver acceso di nuovo i riflettori sulla 'casta' e che non svelerà mai la sua vera identità.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016