Excite

Francesco Rutelli eletto presidente del Copasir

Era stato chiaro ieri Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl alla camera, in merito alla candidatura di Francesco Rutelli a presidente del Copasir (Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica). "Voteremo sì alla candidatura di Pierluigi Castagnetti alla presidenza della Giunta per le autorizzazioni a procedere, di Maurizio Migliavacca alla Giunta delle Elezioni e di Francesco Rutelli al Copasir. Si tratta di presidenze che spettano di diritto all'opposizione". (...) "Voteremo sì e non scheda bianca come segno di apertura a personalità dalla netta caratterizzazione politica, ma anche dalla civiltà che ha sempre segnato la loro partecipazione al dibattito politico e che adesso devono guidare commissioni parlamentari che richiedono un grande equilibrio politico e senso delle istituzioni".

Non è proprio così, non "spettano di diritto all'opposizione", ma è prassi consolidata (la scorsa legislatura aveva visto ricoprire la stessa carica a Claudio Scajola, attuale ministro allo Sviluppo Economico). Prassi costituzionale rispettata quindi, Rutelli, per voto unanime della camera, da ieri è il nuovo "controllore" degli 007 nostrani. Vicepresidente è stato eletto Giuseppe Esposito del Pdl e Roberto Cota, capogruppo della Lega alla Camera, è stato votato segretario.

"Una responsabilità importante che cercherò di svolgere con il massimo scrupolo istituzionale tenendo conto del fatto che l'elezione all'unanimità del presidente indica una volontà bipartisan per affrontare la delicatissima questione della sicurezza interna e internazionale". Queste le prime parole di Rutelli dopo la nomina. Per ciò che riguarda il controllo del Parlamento, ha rilevato il neo presidente del Copasir, c'è un "grande spirito di responsabilità comune: mi adopererò - ha aggiunto Rutelli - affinchè il Comitato operi con la massima discrezione e applichi le importanti funzioni attribuite dalla nuova legge di riforma". Il primo atto del Copasir, ha annunciato Rutelli, sarà quello di incontrare l'Autorità di governo delegata. Oggi infatti incontrerà il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.

Cos'è il Copasir?
Il Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica (COPASIR) è un organo del Parlamento italiano, con funzioni di controllo dei servizi segreti. Dal 2007 sostituisce le funzioni del Comitato Parlamentare di Controllo sui Servizi Segreti. È composto da cinque deputati e altrettanti senatori, nominati dal Presidente del Senato e della Camera, in modo da rappresentare proporzionalmente le principali forze politiche che li compongono; il Presidente del Comitato viene solitamente eletto tra i componenti appartenenti ai gruppi parlamentari dell'opposizione, per semplice prassi costituzionale e non per obbligo di legge. Ha la funzione di" verificare, in modo sistematico e continuativo, che l'attività del Sistema di informazione per la sicurezza si svolga nel rispetto della Costituzione e delle leggi, nell'esclusivo interesse e per la difesa della Repubblica e delle sue istituzioni". Durante la XV legislatura è stato presieduto dal Claudio Scajola.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016