Excite

Franco Zeffirelli: "Voterò Giuliano Ferrara"

"Non solo voterò Giuliano Ferrara alle imminenti elezioni politiche ma, nei limiti del possibile, lo sosterrò anche pubblicamente", queste le parole del regista toscano Franco Zeffirelli intervistato da 'Petrus'. "Sono ingenerose le critiche sul suo conto - ha detto il regista - è vero, in passato è stato marxista ma la conversione è possibile per tutti. E la sua è sincera. Ferrara sta lottando per una causa nobile, cioè contro l'aborto, e rappresenta una grande novità, che non piace alla politica tradizionale e a chi tollera l’aborto e il divorzio camuffandosi per cattolico, e per questo lo apprezzo ancora di più". Giuliano Ferrara ha subito ringraziato Zeffirelli per le parole di sostegno e appoggio. "Gli voglio bene da sempre - ha detto il giornalista - da oggi lo amo di un amore filiale''.

Durante l'intervista Zeffirelli ha parlato anche di Nanni Moretti e Roberto Benigni e non ha usato mezzi termini. Decise e inequivocabili le parole di Zeffirelli sul protagonista di 'Caos calmo'. "Per principio non vedo mai i film di Nanni Moretti, perché non li considero degni di considerazione e osservazione - ha detto il regista - men che meno quest'ultimo che, a quanto pare, si è avvalso anche dell'appoggio di buona parte dell'informazione, complice della cultura del volgare e del conformismo di sinistra. Le scene di sesso presenti nel film bisognerebbe buttarle nel water, ma ormai non mi meraviglio più di nulla! Viviamo in una società che ha smarrito del tutto il senso dell'etica e della morale".

Una bestemmia per Zeffirelli essere paragonato come toscano a Roberto Benigni. "Mi domando e chiedo: chi ha mai dato a Benigni la patente di interprete di Dante? - ha detto il regista - Benigni è un fenomeno da baraccone, ha stravolto Dante invece di interpretarlo. Del resto, lui, marxista, come può intendere la profondità di Dante? Ci vuole cuore, e dubito che quel signore lo abbia. Boccio Benigni su tutta la linea, non mi piace, con buona pace dei suoi servi sciocchi".

Franco Zeffirelli ha poi manifestato piena stima nei confronti di papa Benedetto XVI. "La sua linea in tema di Famiglia, di valori non negoziabili, è assolutamente condivisibile ed esemplare - ha sottolineato il regista - perciò trovo ancora più allucinante che si critichi il Papa, per delle prese di posizione giustissime, dall'interno stesso della Chiesa cattolica".

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016