Excite

Funerale alpini, la rabbia dei parenti: 'Ministro godetevi lo spettacolo'

Sono atterrate ieri mattina a Ciampino le salme dei quattro alpini morti durante un attentato in Afghanistan. Il Presidente della Repubblica ha accolto, avvolgendo nel tricolore, le bare di Francesco Vannozzi, Gianmarco Manca, Sebastiano Ville e Marco Pedone. I funerali, che saranno trasmessi in diretta tv, si terranno questa mattina alle 10.30 nella chiesa di Santa Maria degli Angeli a Roma.

L'arrivo dei feretri ha trasformato il dolore in rabbia da sfogare verso il Ministro della Difesa, Ignazio la Russa. Lo zio di uno dei militari uccisi si è rivolto a lui affermando: 'Signor Ministro, godetevi lo spettacolo'.

Breve e pacata la replica del Ministro: 'I parenti in queste occasioni hanno diritto a qualsiasi reazione emotiva, sia quella di quello zio che quelle affettuose dimostrate da altri parenti anche oggi'. La Russa è al centro delle polemiche, come esponente del Governo, a lui si chiede se è necessario il sacrificio dei soldati italiani.

Intanto si sfoga anche la mamma di Luca Cornacchia, l'alpino ferito e unico sopravvissuto della strage. Ai microfoni di Radio 24 ha dichiarato: 'Non manderei nessuno in Afghanistan, si risolvano da soli i problemi. Mio figlio è stato miracolato. E ora cerca sempre gli amici. Oggi gli psicologi lo informeranno dei compagni che non ce l'hanno fatta'.

E aggiunge come sia importante per Luca questa missione: 'Stavolta era partito scontento, perché sapeva che andava in una zona più pericolosa e perché lasciava un bambino di un anno. Mio figlio mi diceva che i talebani sono sempre in agguato. Loro vogliono la guerra. Luca mi ripete sempre: Noi dobbiamo andare là, perché degli innocenti hanno bisogno di noi'.

Nel giorno dei funerali si discute anche se dotare i caccia con le bombe, anche se quella che stanno svolgendo i nostri militari è una missione di pace. Il Ministro La Russa afferma che deve essere il Parlamento a prendere questa decisione, mentre la Nato dà il libero arbitrio ad ogni paese per questa scelta.

Contrari gli esponenti del Pd. Piero Fassino ha dichiarato: 'Armare i bombardieri non è utile perché riteniamo che la salvaguardia dei nostri soldati può essere conseguita con mezzi più efficaci rispetto ai bombardamenti e poi perché ricorrere ai bombardamenti espone a rischio la popolazione civile innocente come successo in passato'.

Anche il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, afferma: 'Ci sono accordi, impegni seri con la comunità internazionale che il nostro Paese ha preso e che vanno onorati, ma il nostro pensiero non può non andare all'idea di come si possano riportare i nostri ragazzi a casa'.

Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera spiega l'importanza della missione italiana: 'Siamo in Afghanistan per aiutare questo Paese ad uscire da una dittatura sostanziale nel territorio dei talebani e per bloccare il terrorismo internazionale, se questa presenza deve essere tutelata ricorrendo ad altri strumenti, compresi quelli dell'aviazione, dobbiamo farlo senza esitazione'.

 (foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016