Excite

Tunisia, scappa Ben Ali. 'È in Arabia Saudita'

Sempre più caos in Tunisia. Al potere dal lontano 1987, l'ormai ex presidente Ben Ali ha lasciato il Paese dopo l'ennesima giornata di scontri e manifestazioni contro il carovita.

Per alcune ore si era parlato di vero e proprio giallo. Prima un Falcon proveniente da Tunisi che ha fatto uno scalo tecnico all'aeroporto di Cagliari Elmas, poi un tira e molla con la polizia italiana alla quale il capitano non consentiva di salire a bordo per verificare l'identità di un misterioso passeggero. Poi la notizia dall'Arabia Saudita: Ben Ali è a Gedda.

La protesta tunisina, il video

Le immagini degli scontri in Tunisia

Intanto, il primo ministro Mohammed Ghannouchi assume la presidenza ad interim del Paese. In un messaggio televisivo si è impegnato 'a rispettare la Costituzione e a portare avanti le riforme politiche, economiche e sociali annunciate attraverso consultazioni con tutte le parti politiche inclusi i partiti politici e la società civile'. Ha poi lanciato un appello all'unità nazionale e ha precisato che rimarrà presidente fino alle elezioni legislative anticipate che dovrebbero tenersi entro sei mesi.

La partenza di Ben Ali, ricordiamo, è il culmine della 'guerra del pane' che, secondo le Ong, ha fatto 66 morti tra i manifestanti. E alla quale Al Qaeda nel Maghreb islamico (Aqmi) ha espresso il proprio sostegno con un video di 13 minuti che esortava i tunisini a cacciare il presidente. A innescare le proteste a metà dicembre, il suicidio di un ambulante laureato a Sidi Bou Sid. L'uomo si diede fuoco dopo che la polizia aveva sequestrato le merci che cercava di vendere senza autorizzazione.

(foto © LaPresse)

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016