Excite

Gianfranco Fini al Tg La7: in carica fino alla fine della legislastura

Dopo il discorso di domenica scorsa alla chiusura della festa di Futuro e Libertà, Gianfranco Fini è stato ospite ieri sera di Enrico Mentana che lo ha intervistato durante il Tg La7 delle 20.

Guarda l'intervista di Gianfranco Fini a La7

Un'intervista che sta facendo discutere e che è destinata a sollevare un vespaio di polemiche, semmai ce ne fosse ancora bisogno, dal momento che il Presidente della Camera continua a sostenere il suo appoggio al Governo Berlusconi pur criticandone tutte le linee guida.

Guarda il video del discorso di Gianfranco Fini a Mirabello

Guarda le foto di Gianfranco Fini a Mirabello

Fini si è proclamato infatti 'Presidente della Camera per ora e per tutta la legislatura' ribadendo alle dichiarazioni di Umberto Bossi che aveva parlato della necessità di 'spostare Fini dalla presidenza della Camera' e annunciando che 'la Camera non è la dependance di palazzo Chigi'.

Fini sostiene inoltre che se Bossi e Berlusconi 'salissero al Colle dimostrerebbero di essere degli analfabeti in diritto costituzionale: nessuno, nemmeno il capo dello Stato, può indurre quelle dimissioni'.

Secondo Fini, comunque, 'andare a votare adesso è da irresponsabili' e anzi 'il governo non deve cercare il modo per andare a votare. Il governo deve governare, deve occuparsi dei problemi dell'economia, deve occuparsi dei problemi della sicurezza dei cittadini. Siamo in una condizione sociale estremamente preoccupante, i deputati di Futuro e libertà sono pronti a discutere con Forza Italia allargata, perchè il Pdl non c'è più, e con la Lega, come tradurre in concreto i punti del programma, a partire dalla riduzione delle tasse'.

L'idea dell'ex presidente di An, dunque, è sempre la stessa e prevede un appoggio al governo nonostante il dissenso nella speranza 'che chi attualmente governa si renda conto che non deve cercare il consenso che ha, deve dimostrare di saper governare, che è una cosa profondamente diversa. Non è una campagna elettorale che risolve i problemi, anche perchè l'Italia ne ha fatte tante e i problemi sono ancora, non dico tutti ma molti, sul tappeto'.

Per questo motivo Fini ricorda che Futuro e libertà 'sosterrà i punti indicati dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi' ma che 'ovviamente chiederà di contribuire a scriverli per limitare i danni alla collettività'.

Affondi diretti nei confronti di Silvio Berlusconi al quale Fini chiederebbe se 'crede davvero [...] di poter guidare un grande partito liberale di massa, plurale, aperto alla democrazia, espellendo in due ore il cofondatore con delle accuse francamente risibili. Sono stato accusato di concorso insieme alle procure nella campagna di abbattimento del presidente del Consiglio. Aspetto ancora una risposta a questa domanda'.

Quanto alla questione della casa a Montecarlo, il Presidente Fini dice solo di non aver 'nulla da temere perchè non ho nulla da nascondere. Rideremo quando sarà fatta chiarezza dalla magistratura, basta aspettare qualche settimana, qualche mese' aggiungendo che tutta questa storia lo ha unito ancora di più alla compagna Elisabetta Tulliani.

Mentana ha annunciato, nel corso del Tg, di aver contattato Silvio Berlusconi chiedendogli un'intervista: a questo punto si attende la risposta del premier ed eventualmente la controreplica alle accuse di Fini, sempre che prima non si prendano altre e decisive prese di posizione istituzionali.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016