Excite

Gino Strada rissa con Mario Mauro a Servizio Pubblico, volano insulti e parolacce: il video

  • Servizio pubblico

Nell'Obama-day a Roma, giorno in cui sono tornate al centro del dibattito pubblico le polemiche sulle spese militari e il contrastato programma dei cacciabombardieri F35, a Servizio pubblico è andato in scena lo scontro durissimo tra il fondatore di Emergency Gino Strada e l'ex ministro della Difesa Mario Mauro.

Barack Obama a Roma: le foto dell'arrivo a Fiumicino sull'Air Force One

Oggetto della discussione nella puntata di giovedì 27 marzo 2014 proprio le spese militari in Italia e l'accordo con la Nato. Sulla necessità di spendere decine di miliardi di euro per "armarsi fino ai denti" quando c'è un paese in crisi che non riesce a far quadrare i conti, il chirurgo chiede all'ex ministro: "Se fossi ministro della Difesa mi porrei la domanda: da chi dobbiamo difenderci? Qual è la minaccia che spinge una Nazione alla spesa militare? Mi piacerebbe che dopo un anno dall’acquisto di un F35 mi spiegasse come è stato usato, a cosa è servito, cosa ha cacciato. Qual è il nemoco che ci spinge a creare sistemi di difesa sempre più Chi ci dovrebbe attaccare?".

L'esponente dei Popolari per l'Italia ribatte polemico: "Il pericolo è legato alla rinazionalizzazione dei conflitti. Per esempio tra Cina e Giappone, dove c'è un conflitto che sta per scoppiare. Noi esercitiamo un ruolo insieme ad altri: il principio è che gestiamo insieme le vicende del mondo". Di qui la necessità di rispettare gli accordi sulla difesa e gli armamenti, necessità ribadita anche dal presidente Obama nell'incontro con Matteo Renzi. Ad ogni modo Mario Mauro sottolinea che,a differenza di quanto sostenuto da Strada, "le spese militari in Italia sono calate del 19%, a differenza degli altri Paesi dove sono aumentate, come negli Usa".

Gino Strada, da anni impegnato con Emergency nei paesi devastati da guerre e povertà tra cui l'Afghanistan, ricorda che "la Costituzione dice che l’Italia ripudia alla guerra e cede la sovranità nazionale ad organismi internazionali per garantire la pace rinunciando al diritto di fare la guerra. L’Italia invece ha sempre ignorato le risoluzioni dell’Onu. La Nato non è niente. A cosa serve?". "Noi siamo alleati degli Stati Uniti. Nella Costituzione sono previste le forze armate" ribatte Mauro. La corsa agli armamenti, invece, così come la partecipazione dell'Italia alla guerra in Afghanistan, per Gino Strada non sono altro che "un atto di servilismo nei confronti degli USA".

Mario Mauro non accetta questa lettura e rilancia: "Atto di servilismo rispetto a che cosa? All'11 settembre? Di cosa sta parlando? La guerra è figlia di una crisi mondiale in cui il terrorismo si è posto come sfida all'ordine democratico. Parla di Afghanistan dove si uccidono negli stadi? Stai zitto, fantasma!". Il chirurgo di Emergency attacca a sua volta: "Con lei è come discutere con l’aspirapolvere, questo non sa nemmeno dove cazzo è l’Afghanistan. Quando mai lei è stato in Afghanistan? Io ci ho vissuto sette anni". Ecco il video del loro scontro.

Mario Mauro vs Gino Strada: insulti e parolacce a Servizio pubblico, il video

Gino Strada a Servizio pubblico: "Il politico che compra aerei è clinicamente un cretino"

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017