Excite

Giorgio Napolitano, udienza per il processo sulla trattativa Stato-mafia: la diretta dal Quirinale

  • Twitter @albertosofia

Un evento straordinario, quello in programma oggi al Quirinale, dove è prevista l’udienza del processo per la trattativa Stato-mafia con l’audizione in qualità di teste del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Il Movimento 5 Stelle all'attacco del Capo dello Stato: scoppia la polemica

L’inquilino del Colle sarà ascoltato dai magistrati di Palermo, alla presenza dei legali degli imputati per le stragi del 1992/93 e delle parti civili, per una deposizione blindata e a porte chiuse.

Non sono stati ammessi giornalisti, tenuti fuori dalla Sala del Bronzino, mentre altrettanto rigida sarà la disciplina dei singoli momenti che porteranno a perfezionare gli atti richiesti dalla Procura.

Dall’orario di arrivo delle parti alla logistica degli spostamenti delle persone chiamate a partecipare all’udienza in programma stamattina, verranno attuati controlli severi e puntuali: si potrà varcare la soglia del Quirinale tra le 9,15 e le 9,40 con diritto di ingresso dal portone principale limitato agli avvocati (per giudici popolari, corte d’assise e pm è stata garantita un’entrata secondaria).

(Processo per la trattativa tra Stato e Cosa Nostra: Napolitano risponde alle domande)

Gli indicibili accordi, menzionati dall’ex consigliere giuridico del Capo dello Stato Loris D’Ambrosio in una lettera precedente alla morte per infarto avvenuta il 26 luglio del 2012 a Roma, ma anche altre circostanze ruotanti attorno alla controversa fase di transizione dalla Prima alla Seconda Repubblica, saranno al centro della deposizione di Giorgio Napolitano davanti ai giudici.

Antonino Di Matteo, Roberto Tartaglia, Francesco Del Bene e Vittorio Teresi rappresenteranno la pubblica accusa dentro la cosiddetta “Sala Oscura” del Quirinale, dietro la supervisione del procuratore facente funzioni di Palermo Leonardo Agueci ed in presenza degli avvocati dei presunti responsabili delle stragi mafiose oltre che dei legali di parte civile.

Al di là del merito processuale, da valutare con attenzione nel corso dell’udienza sempre che emergano elementi rilevanti ai fini dell’inchiesta, il peso politico dell’udienza al Colle datata 28 ottobre 2014 e con inizio ufficiale alle ore 10 è sotto gli occhi di tutti, opinione pubblica e stampa internazionale comprese.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017