Excite

Giorgio Napolitano verso le dimissioni: annuncio nel discorso di Capodanno? Clamorosa indiscrezione sul Presidente

  • Getty Images

di Claudia Gagliardi

E' un'indiscrezione clamorosa quella che riguarda il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, filtrata a poche ore dalla vigilia di Capodanno: il Capo dello Stato potrebbe lasciare il Quirinale annunciando le sue dimissioni nel consueto messaggio di fine anno agli italiani. I rumors sul possibile passo indietro del Presidente della Repubblica sono stati lanciati dalle pagine del Corriere della Sera: una decisione che scatenerebbe un terremoto politico proprio a ridosso del nuovo anno.

Beppe Grillo sfida Napolitano: "Messaggio di fine anno sul blog". E Matteo Salvini guarderà Peppa Pig

Voci dal Quirinale e le solite fonti vicine al Colle, affermano che Giorgio Napolitano potrebbe abbandonare l'incarico già il 31 dicembre, annunciando la sua decisione in diretta tv. Una modalità improbabile per annunciare le proprie dimissioni, ma secondo le indiscrezioni di stampa il Presidente sarebbe determinato ad abbandonare. Ma in quel caso, cosà ne sarà del governo Letta fortemente voluto dal Presidente dopo la sua rielezione al Colle per il secondo mandato? Che fine faranno le larghe intese di cui Giorgio Napolitano è stato promotore? Il Parlamento sarebbe in grado di eleggere un nuovo presidente dopo le tensioni e l'esito delle votazioni dello scorso aprile che hanno portato alla conferma di Napolitano al Quirinale? Secondo Marzio Breda, quirinalista del Corriere, l'intenzione di Napolitano sarebbe proprio questa: fare un passo indietro prima di sciogliere le Camere per costringere il Parlamento ad eleggere il suo successore.

Beppe Grillo, nuovo attacco a Napolitano: "Ultimo discorso di Capodanno, poi impeachment"

Quel che è certo è che Giorgio Napolitano, 88 anni, ha parlato più volte di un "mandato a tempo", nonostante ciò non sia esplicitamente previsto dalla Costituzione (come peraltro la rielezione del Presidente). Già durante i saluti ai rappresentanti delle istituzioni e della società civile lo scorso 16 dicembre, Giorgio Napolitano aveva dichiarato che avrebbe tratto le "dovute conseguenze" in caso di immobilismo del Parlamento nell'affrontare le riforme istituzionali, prima su tuttte quelle della legge elettorale dopo che la Consulta ha dichiarato illegittimo il cosiddetto Porcellum.

In contemporanea con il messaggio del Presidente ci sarà quello di Beppe Grillo sul suo blog: un controdiscorso che si pone in aperta antitesi con quello di Napolitano, di cui il Movimento 5 Stelle ha annunciato che chiederà l'impeachment.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017