Excite

Giovanardi all'attacco sulle adozioni gay: "Papà e mamma si chiamano Ugo? Roba da matti"

  • Facebook

Torna all’attacco, con una serie di stoccate polemiche a tutto campo, il senatore del Nuovo Centrodestra Carlo Giovanardi. Raggiunto telefonicamente e stuzzicato su diversi argomenti di più o meno stretta attualità dal duo Cruciani-Parenzo della trasmissione radiofonica La Zanzara, l’ex sottosegretario del governo Berlusconi non ha lesinato sortite al vetriolo verso i suoi obiettivi preferiti, attivisti gay e animalisti.

Carlo Giovanardi e le rivelazioni shock sui gay in tv

Partendo da una considerazione personale, relativa allo stupore provato nel vedere l’intervista alle Invasioni Barbariche del deputato democratico Ivan Scalfarotto, criticato per aver detto di poter “mettere al mondo dei figli avendo le gonadi, l’esponente del partito di Alfano ha riproposto con la solita veemenza la battaglia culturale contro matrimoni e adozioni gay, rispolverando slogan altisonanti come “giù le mani dai bambini” e mettendo benzina sul fuoco con altre parole tutt’altro che tenere all’indirizzo di chi “andrebbe a comprare le poveracce che devono fare la gestazione per conto loro”.

La rivendicazione del diritto alla genitorialità da parte delle coppie omosessuali, rimessa al centro del dibattito dal politico del Pd ospite della Bignardi, manda su tutte le furie il cattolico tradizionalista Giovanardi, preoccupato dell’eventualità che qualcuno torni a casa e si ritrovi “un papà e una mamma che si chiamano entrambi Ugo indignato per quanto accade in certe scuole italiane, dove ai bimbi “vengono dati in mano un pinguino e le uova, per dire che da 2 pinguini maschi possono nascere figli”.

Non potevano mancare, nella stessa chiacchierata a Radio 24 con Giuseppe Cruciani, passaggi altrettanto duri nei confronti della comunità animalista, portata come esempio negativo di un’Italia intollerante e violenta, quindi meritevole di un trattamento punitivo da parte dello Stato: “Ci vorrebbero leggi speciali, sul modello dell’America, attacca Carlo Giovanardi adeguatamente imbeccato dal conduttore della Zanzara con riferimenti ironici al Dudù Act di Silvio Berlusconi e Michela Vittoria Brambilla in favore degli amici a 4 zampe.

“Quando sono andato al circo a portare solidarietà a chi ci lavora, alcune vegane vestite di nero e con le mani verniciate di rosso mi hanno dato dell’assassino racconta per chiudere in bellezza sull’argomento il parlamentare di centrodestra, sfidando ancora una volta gli animalisti in uno scontro a distanza (senza esclusione di colpi) destinato evidentemente a durare ancora a lungo.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017