Excite

Giovanardi: rap contro Fedez, il video del politico che fa le rime anti spinello

  • Youtube

di Simone Rausi

Qui siamo al di là di qualsiasi ossimoro. Altro che "ghiaccio bollente", quello che state per vedere è al limite col contrappasso dantesco: un uomo di mezza età (peraltro abbastanza ingessato) da sempre contrario alle droghe leggere fa il rap in freestyle con delle rime che meriterebbero lo sguinzagliamento dei cani anti droga e con un atteggiamento che lo fa sembrare vagamente strafatto, o poco in sensi. Si scherza caro Giovanardi, è a giudicare da quello che è finito oggi in rete, il senso dell'ironia non manca al Senatore del Nuovo Centro Destra. Il senso dell'ironia no. E il tutto a una settimana dalla rilassatissima puntata di Announo di cui è stato protagonista insieme a Fedez.

Ci ha messo sette giorni dicasi sette a buttare giù due rime Giovanardi, e così – tra un "Bella zio" e un "Abbasso la Maria"- le canta per le rime davvero al rapper con cui si era duramente scontrato durante la trasmissione di Giulia Innocenzi. Il contributo musicale di Giovanardi al panorama hip hop italiano è avvenuto durante un'intervista per "Selfie", la rubrica web di Libero .

Fedez prezzemolino onnipresente in tv. Addio fascino della strada

Durante l'intervista Giovanardi (che ricordiamolo è autore insieme a Fini di una legge che equipara le droghe pesanti a quelle leggere recentemente bocciata dalla Corte Costituzionale e quindi non più applicata) ha rafforzato le sue posizioni in merito all'argomento: "La droga è il male. Rovina i cervelli, la vita, le famiglie. Basta passare davanti a un Sert o in una comunità per osservare il dramma di questa umanità dolente che ha perso la gioia di vivere. Credo non ci sia nulla di peggiore che dipendere da una sostanza. E' un impegno morale e culturale combattere contro questo flagello“.

Il politico non ha poi risparmiato il suo antagonista, Fedez (che tra l'altro per la sua arringa su La7 è stato ossannato sui social, in primis dal socio J-Ax su Twitter). Rivolgendosi al rapper, Giovanardi ha detto: "Abbiamo sentito dei vaniloqui da parte di personaggi autoreferenziali che non supererebbero neanche l'esame di quinta elementare". Fedez e "la sua gente" sarebbero infatti "quell'umanità che non saprei neanche come definire" e "l'immagine plastica dei danni che provoca la droga". Giovanardi ha così parlato, anzi, rappato. Poi tutti giù a bere un bicchiere di vinello della casa, d'altronde il suo freestyle si chiude con "sono Giovanardi e scusa se è un po' brusco, ma farsi uno spinello non è un bicchiere di lambrusco". Bella zio Giova!

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017