Excite

Fioroni su coppie gay: niente da fare. Polemica con Bersani

  • Infophoto

Il Segretario del PD, Pier Luigi Bersani, in occasione del Bologna Pride dello scorso 9 giugno sottolinea la necessità e l'urgenza di una "legge che faccia uscire dal far west le convivenze stabili tra omosessuali, conferendo loro dignità sociale e presidio giuridico" ed ecco che, a distanza di pochi giorni, dalle pagine del quotidiano Avvenire arriva la replica del compagno di partito Giuseppe Fioroni, che afferma che "la crisi occupazionale, le famiglie che faticano a sopravvivere e che non hanno risposte adeguate, i deboli senza punti di riferimento forti" devono essere le vere priorità programmatiche del PD.

La polemica, insomma, è servita e a proposito della saldezza della leadership di Bersani alla guida del partito, le parole di Fioroni fanno suonare un campanello d'allarme che è davvero difficile ignorare: "c'è un'area vasta nel Pd pronta a dire no a derive eutanasiche e coppie gay. Un'area vasta decisa a costruire una coalizione di governo nuova, capace di individuare e imporre nel dibattito e nel programma le priorita' vere".

E lo stesso Fioroni non si tira indietro davanti all'ipotesi di essere lui a guidare il rinnovamento del Partito Democratico, affermando che "non si tratta solo di scegliere il leader, ma di fissare programmi e contenuti. E se Bersani dovesse dimenticare le priorità, sarei costretto a riflettere e, magari, a muovermi" perché, come spiega ancora all'intervistatore di Avvenire, "le persone che incontro non mi chiedono di coppie gay e di testamento biologico... Vogliono sapere di fisco e di esodati, di occupazione e di misure per la crescita".

Eppure, nonostante i toni non proprio accomodanti, Fioroni ci tiene a precisare che non è sua intenzione "mettere sotto accusa il Segretario", dal momento che "sono ore complicate e serve responsabilità e unità, non scontri e contrapposizioni", aggiungendo però: "io ho sempre avuto una posizione chiara e continuerò ad averla. Ho sempre detto i miei 'si' e i miei 'no' e continuerò a farlo. Senza timore di essere messo alla porta e consapevole di non essere solo". Un affermazione che lascia intendere che in caso di 'scisma' non gli mancherebbero i sostenitori. Bersani è avvertito.

politica.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016