Excite

Giuseppe Zinelli gemello di Silvio Berlusconi? "Voglio il test del dna: siamo fratelli e lui lo sa" (video)

  • Repubblica.it/Getty Images

Si chiama Giuseppe Zinelli, ha 78 anni e sostiene convintamente di essere il gemello di Silvio Berlusconi. Questa storia incredibile, che potrebbe essere nulla più che uno scherzo, è saltata fuori nel pomeriggio di venerdì 20 giugno a Cesano Boscone, paese che ospita la struttura in cui presta assistenza agli anziani il leader di Forza Italia.

Silvio Berlusconi ai servizi sociali, i fotomontaggi satirici impazzano sul web

Nella giornata di servizi sociali per l'ex premier, che sta scontando così la condanna per frode fiscale nel processo Mediaset, si è presentato fuori dall’Istituto Sacra Famiglia un sedicente gemello di Silvio Berlusconi disposto a provare la sua tesi anche con un test del dna.

Giuseppe Zinelli, l'intervista al Fatto Quotidiano: video

Intervistato dai cronisti presenti di fronte all'Istituto di cura, Giuseppe Zinelli ha spiegato che Berlusconi non sarebbe figlio di mamma Rosa: "Lui sa che sono suo fratello, Rosa non poteva avere figli, così ha chiesto a mia madre uno dei due gemelli". Berlusconi sarebbe figlio della madre di Zinelli, la signora Speranza, che avrebbe partorito due gemelli a Verona il 6 gennaio 1936 per poi dare uno dei due, Silvio appunto, alla sua amica Rosa che a detta di Zinelli non poteva avere figli e ne voleva fortemente uno.

Silvio Berlusconi a Hillary Clinton, lo sfogo dopo Wikileaks: "Perchè parlate male di me?"

Mentre tutta Italia si interroga sulla prova del dna che potrebbe risolvere il caso di Yara Gambirasio e che ha svelato parentele forse sconosciute agli stessi protagonisti della vicenda, Zinelli invoca proprio il test del dna per provare di essere il fratello dell'ex premier. L'uomo avrebbe incontrato per la prima volta ad otto anni e gli avrebbe rivelato la presunta verità, scoperta origliando una conversazione nel 1944, quando per una notte insieme a sua madre Speranza sarebbero stati ospiti di Rosa Berlusconi perché momentaneamente sfollati per via della guerra.

Una storia surreale. Ma Zinelli è pronto a dimostrare la sua verità: "Sono disposto a fare il test del Dna, ma dipende da lui, che sa tutto ma si è nascosto dietro un dito" ha dichiarato ai giornalisti a Cesano Boscone. Zinelli avrebbe voluto consegnare una sua memoria a Berlusconi, ma non gli è stato consentito di avvicinarlo: "Cosa abbiamo in comune? Gli stessi occhi, lo stesso sorriso e anche io canto come lui". Come la prenderà l'ex Cavaliere?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017